Dizionario medico  
 
 
PRONTO SOCCORSO  
 
  Disclaimer medico  

SEGUICI SU


Voglio ricevere la newsletter dal sito Medicina33.com

Sezioni Mediche

Informazioni su

Contattaci
Varici, cura per le vene varicose, trattemento per le varici, cause delle vene varicose degli arti inferiori.Informazioni riguardanti i capillari delle gambe.
Sei in: HOME VARICI

Varici : la posizione eretta rappresenta la causa più importante delle varici.
La circolazione del sangue si compie attraverso due distinti sistemi: il sistema arterioso e il sistema venoso.
• II sistema arterioso distribuisce ai vari distretti dell'organismo sangue ricco d'ossigeno;
• il sistema venoso raccoglie il sangue che proviene dai tessuti dell'organismo cui ha ceduto l'ossigeno necessario alla loro vita. Questo sangue che ha ceduto una parte dell'ossigeno e si è caricato di anidride carbonica e di prodotti di scarto del metabolismo deve essere a sua volta riossigenato, pena l'asfissia dei tessuti. Tale funzione si compie a livello dei polmoni ove il sangue prov [LEGGI RESTANTE]



Vene varicose: la safena interna o grande safena, la safena esterna o piccola safena.
Gli arti inferiori, come per altro quelli superiori, posseggono due sistemi di vene:
• uno profondo o sottofasciale i cui canali sono satelliti delle arterie;
• uno superficiale o soprafasciale, i cui canali decorrono nel tessuto sottocutaneo senza arterie corrispondenti. I due sistemi comunicano lungo il loro percorso per mezzo di vene perforanti che si recano dall'uno all'altro attraverso speciali pertugi della fascia comune della gamba. Il sistema venoso profondo, che drena il 90% del sangue, è costituito da vene situate nella profondità dei muscoli. Esso è formato:
• dalle vene [LEGGI RESTANTE]


L'insufficienza di una valvola rappresenta la causa più importante della comparsa e dell'aggravamento delle varici.
Le vene si distinguono dalle arterie per il debole spessore e per la delicatezza della loro parete: per questi caratteri sono facilmente lacerabili e si presentano bluastre per il trasparire del colore del sangue in esse contenuto. Le vene sono inoltre facilmente deprimibili sia per la sottigliezza della parete sia per la scarsa pressione del sangue che vi circola.
Hanno quasi sempre un volume maggiore di quello delle arterie corrispondenti e, come abbiamo visto, sono suscettibili di acquistarne uno molto maggiore allorquando, per una causa qualsiasi, aumenti la pressione interna (ad es., in c [LEGGI RESTANTE]


L'ipertensione venosa può essere provocata da cause diverse:valvolari, arteriose, meccaniche, traumatiche.
La circolazione venosa normale è un sistema complesso nel quale entrano in gioco le pareti delle vene, le valvole e la pressione all'interno di questi vasi. Quando fate un dolce, sapete che occorre mescolare zucchero, uova, farina e altri ingredienti necessari in proporzioni esattamente definite: variando queste proporzioni, il dolce non riesce. Ebbene, se è lecito il paragone, succede la stessa cosa per la circolazione venosa .
Le alterazioni cui può essere soggetto il circolo venoso degli arti inferiori dipendono da diverse condizioni:
• la diminuzione dell'elasticità della parete venosa; [LEGGI RESTANTE]


Una prolungata sensazione di formicolio potrebbe essere il sintomo di qualche malattia delle arterie e delle vene.
Solitamente la sensazione del formicolio è localizzata alle estremità del corpo ed è dovuta alla compressione prolungata dei nervi delle braccia o delle gambe. Si tratta di una sensazione sgradevole e fastidiosa soprattutto alla ripresa dei movimenti, quando l'arto interessato non risponde più, per un breve periodo di tempo, alle sollecitazioni della volontà; ma il formico­lio normalmente scompare in qualche de­cina di secondi e non rappresenta dunque un fatto preoccupante. Diverso è il caso, invece, di formicolii frequenti e prolunga­ti, che compaiono anche indipendente­mente dalle posizioni di im [LEGGI RESTANTE]


In che modo e in che misura determinate attività professionali (parrucchieri, dentisti, commesse) possono essere causa di varici?
Se ci si volesse divertire con le statistiche, si noterebbe che tra i pazienti che interpellano un centro di flebologia la percentuale maggiore è rappresentata da parrucchieri, dentisti, commesse. È forse un caso? No, di certo. Le tre attività hanno un denominatore comune: stare a lungo in piedi e, ciò che è peggio, muoversi in uno spazio quanto mai esiguo. Cosa negativa per il circolo venoso. Lo stesso vale per le altre categorie di lavoratori: operai addetti alle catene di montaggio, baristi, camerieri. Non è più fortunato chi deve stare seduto per ore, in una posizione non sem [LEGGI RESTANTE]


La tromboflebite: sintomi, complicazioni e guarigione.
La tromboflebite è una trombosi venosa, che interessa il più delle volte gli arti inferiori, associata con una flebite (infiammazione di una vena). L'una è causata dall'altra, o viceversa. Nel periodo iniziale, i sintomi generali sono malessere, accelerazione progressiva del polso, modica febbre; i sintomi locali, dolore spontaneo (dal semplice formicolio al crampo del polpaccio o del tallone) oppure provocato dalla flessione sul polpaccio, sul tallone, sulla pianta del piede. Infine il dolore si localizza (può essere continuo o parossistico) nella zona colpita che presenta anche un edema d [LEGGI RESTANTE]


Classificazione delle varici: varici essenziali, varici complicate da compromissione del circolo profondo e varici da malformazione congenita dei vasi.
1. Le varici essenziali Sono dovute a cause sino a oggi non esattamente identificate, provocate da una noxa congenita, che si manifesta a cominciare dall'adolescenza per influenze diverse (lavoro sedentario, gravidanza, disendocrinie, ecc.). Si considerano una predisposizione familiare, un'ereditarietà della debolezza del tessuto connettivo delle vene, una maggior frequenza nel sesso femminile. L'età di comparsa è di solito prima dei trent'anni, ma mentre le donne, appena notate le prime varici s'affrettano dal medico per l'evidente danno estetico, gli uomini iniziano a curarsi soltanto qu [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.