Contattaci
Riabilitazione e fisioterapia

La Riabilitazione la prevenzione e le malattie reumatiche
Difficoltà di movimento. Rigidità articolare. Dolori diffusi a tutto il corpo. Le malattie reumatiche colpiscono 5 milioni e mezzo di italiani (pari al 10% della popolazione) ponendosi al secondo posto dopo quelle dell'apparato cardiovascolare e tra le prime ad evoluzione cronica. Un numero destinato a crescere. Il motivo?
Siamo il Paese con la più alta presenza di "over 60" al mondo. E le percentuali confermano che il 70-80% di chi ha più di quest'età ne è affetto. L' universo della patologia? E' ampio e ri [LEGGI RESTANTE]



Farmaci per malattie reumatiche
I farmaci antireumatici sono usati nel trattamento delle malattie reumatiche. Riducono l'infiammazione e prevengono la degenerazione della cartilagine. Il più usato è l'acido acetilsalicilico, somministrato in dosi che variano da caso a caso, a seconda cioè dal peso corporeo, dall'età, dall'assorbimento intestinale, dalla funzionalità del fegato del paziente, sicché di volta in volta la quantità da somministrare sarà stabilita dal medico, partendo da dosi basse (2-3 g al giorno) e aumentandole progressivamente, se necessario, fino ad ottenere l'effetto terapeutico senza disturbi collaterali (r [LEGGI RESTANTE]


La terapia per l'artrite reumatoide si avvale dei farmaci antinfiammatori e corticosteroidi
L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica che colpisce di solito più articolazioni, simmetriche, ma che può interessare anche il sistema nervoso, l'apparato respiratorio, l'apparato cardiocircolatorio e il sangue. La causa è sconosciuta; potrebbe essere provocata da un virus che colpisce i soggetti predisposti a sviluppare la patologia. È caratterizzata dalla presenza nel sangue di immunocomplessi (complessi antigeneanticorpo\e.del fattore reumatoide (anticorpo che lega una porzione di altri anticorpi). Tali sostanze si accumulano prevalentemente a livello delle articolazioni, dove danno [LEGGI RESTANTE]


Alcune forme polmonari, come l'asma bronchiale e l'enfisema, traggono profitto dalla ginnastica respiratoria
La cinesiterapia è un complesso di cure fìsiche basate sul massaggio e sulla ginnastica medica, che contribuiscono a curare alcune forme morbose. Si trae profitto dalia cinesiterapia in molte affezioni articolari e muscolari, in alcune forme di paralisi, nei postumi di malattie del sistema nervoso, nell'obesità, uricemia, anemia degli adolescenti, negli stati di esaurimento generale, nell'astenia ecc. Ancora più utile è nella scoliosi, la ginnastica medica accompagnata dal massaggio. Nella tabe dorsale si può applicare convenientemente la cinesiterapia per la rieducazione dei muscoli. Alcune forme polm [LEGGI RESTANTE]


Il declino fisico nella vecchiaia è la conseguenza non solo di un deperimento muscolare, ma anche di una diminuita capacità polmonare di assorbire la quantità di ossigeno necessaria per dare potenza ai muscoli.
La scienza medica non è riuscita a conseguire alcun risultato che consenta di allungare la durata massima potenziale della vita degli esseri umani. Il processo dell'invecchiamento è un mistero grande quanto la vita stessa. Quello che la medicina ha ottenuto è un aumento nelle previsioni di vita media. Poiché tante malattie mortali possono essere curate o evitate, un numero di persone assai maggiore di prima può sperare di completare le proprie possibilità bibliche di tré volte vent'anni più dieci. Questo significa altresì che un numero sempre maggiore di persone si trova a dover far fronte ai proble [LEGGI RESTANTE]


I rimedi per il gonfiore alle caviglie
Dal punto di vista funzionale la caviglia è un organo prezioso e delicato. Basti pensare alla complessità di una articolazione dove 3 ossa che appartengono alla gamba (il perone, la tibia e l'astragalo, che in qualche modo li conclude verso il basso) si «incastrano» con 6 ossa (il navicolare, il cuboide, il calcagno e le 3 ossa del tarso) che appartengono alla parte posteriore del piede. Occorre considerare il fatto che ognuna di queste ossa è collegata alle altre da più di un legamento e che anche i tendini (a cominciare dal celebre «tendine di Achille» che scorre sulla parte posteriore della cavigl [LEGGI RESTANTE]


La chiropratica è usata efficacemente nella cura di sciatiche, emicranie, nei dolori delle gambe, del collo e delle spalle, nei disturbi dell'anca e del ginocchio, delle articolazioni dei gomiti, dei piedi e delle caviglie.
La chiropratica è la disciplina che si occupa della diagnosi e della terapia delle sindromi dolorose e degli altri effetti neurofisiologici legati ad alterazioni della colonna vertebrale e del bacino.
Il presupposto, formulato per la prima volta nel 1895 dall'americano David Daniel Palmer, è che qualunque parte del sistema scheletrico spostato rispetto alla sua naturale posizione può premere contro i nervi (definiti canali di comunicazione), intensificando o diminuendo la loro possibilità di conduzione e determinando un funzionamento eccessivo o insufficiente, fattori che provocano la "malattia [LEGGI RESTANTE]


Come prevenire i dolori di schiena e l'irrigidimento delle articolazioni con gli esercizi di scioltezza
L'irrigidirsi delle articolazioni non è naturale neppure a tarda età. I muscoli e i tendini hanno solo bisogno di essere tenuti in esercizio.
Le posizioni curve e i dolori di schiena che spesso si accompagnano alla mezza età sembrano sostenere la teoria di uno scarso adattamento alla stazione eretta; sta di fatto, però, che l'evoluzione ha messo l'uomo perfettamente in condizioni di star diritto, sempre che lo voglia. Quello che succede in base al principio dell'adoperarlo o perderlo' è che i tendini e i muscoli si accorciano man mano che si invecchia se non vengono mantenuti sufficientemente i [LEGGI RESTANTE]


Il nuoto è un esercizio completo adatto per conseguire una perfetta forma fisica
Dieci minuti di nuoto ogni giorno, se praticati in maniera corretta, sono l'esercizio fisico più adatto per conseguire una perfetta forma fisica. Una persona che nuotasse senza interruzione per dieci minuti al giorno, ogni giorno, ripartendo il tempo in modo uguale fra il nuoto a 'rana', a 'dorso' e il 'crawl', non avrebbe bisogno di svolgere alcuna altra attività fisica. Il nuoto è eccellente per il cuore e per i polmoni, per la mobilità delle principali articolazioni e per la forza muscolare. Inoltre si tratta di uno dei pochi sport per i quali il fatto di avere un eccesso di peso non co [LEGGI RESTANTE]


Che cosa fare di fronte a una distorsione?
Le articolazioni più esposte alla distorsione (o slogatura, come si dice a volte) sono quelle del ginocchio, della caviglia, dei polsi e delle dita. Si ha una distorsione quando i legamenti delle articolazioni vengono sollecitati da un movimento di torsione troppo violento. I legamenti, allora, non solo vengono "stirati" ma si distaccano parzialmente dalle ossa che tengono unite, senza tuttavia lacerarsi (lo strappo dei legamenti è un incidente molto più grave). Che cosa fare di fronte a una distorsione? Se è possibile, si applica subito sull'articolazione colpita un po' di ghiaccio: serve a ridurre l'i [LEGGI RESTANTE]


L'elettroterapia comprende vari metodi terapeutici: galvanismo, terapia interferenziale, faradizzazione, ultrasuonoterapia.
L'elettroterapia comprende vari metodi terapeutici (impiegati anche in campo estetico) che utilizzano l'energia elettrica, sia applicandola direttamente alla superficie del corpo, sia mediante l'uso di campi elettromagnetici o ultrasonici in cui viene collocata la parte da sottoporre al trattamento. Tra le più diffuse applicazioni dell'elettroterapia figurano il galvanismo, la terapia interferenziale, la faradizzazione, gli ultrasuoni.

Galvanismo.
Consiste nell'applicazione di corrente continua generalmente con lo scopo di migliorare la circolazione del sangue o di curare gli stati i [LEGGI RESTANTE]


Un programma di allenamento personalizzato è importante per non farsi prendere dall'ansia e strafare, sottoponendosi a sforzi improvvisi ed esagerati, senza un minimo di metodo e di progressione
Lo si sente subito, al primo sforzo prolungato. Basta una corsetta per non perdere l'autobus, o una gita in bicicletta con un minimo di salita, oppure una nuotata più lunga del solito o qualche piano di scale a piedi. Basta un minimo di attività fisica, insomma, ed ecco che arriva il momento della triste verità: il nostro corpo e i nostri muscoli si sono impigriti e non sono più in grado di rispondere agli sforzi così come vorremmo, il fiato ci manca e dopo le prime pedalate in salita i nostri polmoni sembrano scoppiare.

È il segno inequivocabile che non siamo in forma, che abbiamo bisogno d [LEGGI RESTANTE]


Medicina rigenerativa: uso delle cellule staminali per ricostruire tessuti danneggiati a causa di traumi, incidenti, tumori, oppure di difetti congeniti.
Nuova strategia per ricostruire il muscolo scheletrico sfruttando le potenzialità delle cellule staminali: a descriverla sulle pagine della prestigiosa rivista The FASEB Journal è un gruppo mMultidisciplinare di ricercatori dell'Università di Padova, coordinato da Paolo De Coppi. Nichela Pozzobon. Libero Vitiello, Nicola Elvassore e finanziato dalla Fondazione Città della Speranza e da Telethon. Obiettivo della medicina rigenerativa è riparare o ricostruire tessuti danneggiati a causa di traumi, incidenti, tumori, oppure di difetti congeniti come nel caso delle distrofie muscolari. Grazie [LEGGI RESTANTE]


Una donna su quattro, dopo i trent'anni, soffre di disturbi alle gambe: pesantezza, gonfiore, difficoltà di circolazione.
La parte superiore delle gambe è formata da un osso solo, il femore, quella inferiore da due ossa, la tibia e il perone: le due articolazioni della gamba, il ginocchio e la caviglia, permettono rispettivamente il collegamento tra la parte alta e la parte bassa e quello tra la gamba e il piede. Quanto ai muscoli della gamba, sono tra i più potenti di tutto il corpo e hanno punti di innesco, soprattutto nel bacino, molto larghi e forti. Tra i muscoli anteriori della coscia, ricordiamo il quadricipite e, spostato verso l'interno, il sartorio; nella coscia posteriore, i muscoli più importanti so [LEGGI RESTANTE]


La ginnastica va eseguita con regolarità e costanza in una palestra oppure a casa propria seguendo un razionale programma di esercizi.
Quando si ha qualche chilo in più da eliminare, se si nota che i muscoli stanno perdendo tono ed elasticità, o semplicemente quando ci si sente stanchi e intorpiditi da una vita sedentaria e ripetitiva è il momento di fare ginnastica. Che può voler dire iscriversi a una palestra (seria e organizzata) o anche organizzare un semplice programma di esercizi adatti ai propri problemi, da eseguire in casa. Certo, occorre ritagliarsi un po' di tempo, nell'arco della giornata o della settimana, da dedicare a questa attività. I momenti più adatti sono il mattino presto, prima di colazione, e la s [LEGGI RESTANTE]


Come si curano le distorsioni, i gonfiori del ginocchio?
Anche se l'articolazione del ginocchio permette una serie abbastanza limitata di movimenti, è una delle più complesse e sofisticate. Le parti del ginocchio che vanno maggiormente soggette a disturbi, sia di tipo traumatico, che artrosico o artritico, sono i menischi (ve ne sono 2 per ogni ginocchio), il legamento interno, quello esterno e i legamenti crociati (sul davanti del ginocchio). Paradossalmente le persone più esposte agli incidenti al ginocchio sono sia quelle che non fanno alcun movimento fisico, sia quelle che praticano l'attività sportiva a livello agonistico.

I difetti dei bambini [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i benefici dell'idromassaggio ? I muscoli si tonificano e i tessuti sono sollecitati a un riequilibrio del loro metabolismo.
II concetto di idromassaggio, cioè di massaggi con l'acqua, è molto antico. La stessa doccia che si fa in casa è una forma di idromassaggio, in quanto riattiva la circolazione e tonifica i muscoli, specie se l'acqua è fredda (tutti hanno sentito citare le famose "docce scozzesi", così chiamate perché erano praticate soprattutto in Scozia dove gli antichi guerrieri, per sentirsi in forma, si tuffavano per pochi secondi nell'acqua gelata di torrenti e ruscelli). Anche in mare, quando si nuota e con il movimento del corpo si sposta una massa d'acqua, si ha una sorta di massaggi [LEGGI RESTANTE]


Rolfing, integrazione posturale, shiatsu e agopressione: tecniche di messaggi che apportano grandi benefici ma che richiedono una grande esperienza .
Il massaggio in tutte le sue forme è antico quanto l'uomo e ogni cultura lo testimonia. Usato a fini terapeutici in Oriente. praticato da egizi, greci, romani ha sempre rappresentalo il primo rimedio contro il dolore. Se viene usato come tecnica di rilassamento o come blando analgesico, il massaggio può anche essere praticato in casa da soli (automassaggio) o con l'aiuto di qualcuno. Nella sua funzione terapeutica vera e propria richiede invece una grande esperienza perché, se mal fatto, potrebbe rivelarsi addirittura dannoso: per questo è opportuno rivolgersi a centri specializzati in riabilitazi [LEGGI RESTANTE]


In cosa consiste la gotta e quali sono i sintomi che la caratterizzano?
La gotta è detta anche uricemia o meglio iperuricemia, è una malattia costituzionale caratterizzata da un eccesso di acido urico nel sangue, con deposito di urati nel tessuto connettivo, soprattutto nelle articolazioni. Sintomo principale della gotta sono gli accessi, o crisi, che diventano a mano a mano più frequenti. L’accesso gottoso è costituito da un dolore, generalmente notturno, che sveglia all'improvviso il malato e il più delle volte è localizzato all'alluce, oppure all'anca, al ginocchio o alla mano. Il dolore, dapprima lieve, aumenta progressivamente e diventa più acuto di ogni alt [LEGGI RESTANTE]


I vantaggi dell'attività sportiva sono noti a tutti, ma quali sono i luoghi comuni sullo sport?
Da quando i greci celebravano i loro giochi ginnici sotto il monte Olimpo (da cui il nome di Olimpiadi) fino a oggi, la pratica dello sport ha sempre costituito presso tutti i popoli della terra e in ogni civiltà un fatto importante, una dimostrazione di prestanza e di abilità fisica. Ma durante gli ultimi cinquant'anni la pratica sportiva ha conosciuto in tutto il mondo industrializzato una rapidissima evoluzione. Qui infatti i lavori più pesanti, quelli legati all'agricoltura tradizionale e alle prime fasi della produzione industriale, sono quasi del tutto abbandonati; nello stesso tempo sono cresciuti [LEGGI RESTANTE]


Fanghi, sabbiature, geoterapia vengono impiegati contro malattie reumatiche, dermatologiche o digestive e per trattamenti estetici.
Oltre ad essere gli elementi che consentono la vita, l'acqua, l'aria, la terra e il calore vengono spesso usati come base per vere e proprie terapie, nelle quali vengono sfruttate soprattutto le proprietà fisiche o chimiche.

Fanghi (Peloidoterapia)
È la terapia basata sui peloidi, cioè sui fanghi, sia su quelli propriamente detti, costituiti cioè dall'impasto di argilla e acque termali, che si forma nei bassifondi marini e lacustri, sia i cosiddetti limi sapropeli, sia le torbe (residui vegetali che costituiscono il primo stadio del carbone) sia, infine, le terre curative prive di a [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i benefici delle terme e della termoterapia? A cosa servono le acque carboniche, le acque sulfuree e le acque salsobromoiodiche?
L'Italia è ricchissima di fonti termali, e conseguentemente di centri molto attrezzati, dove è possibile sfruttare i benefici delle acque con differenti terapie: inalazioni, bagni, fanghi, massaggi, idroterapia (doccia o immersione in speciali piscine). La terapia termale sfrutta le peculiarità delle acque come si trovano in natura: le acque carboniche, per esempio, hanno la capacità di abbassare la pressione arteriosa e sono quindi indicate non solo per questo disturbo, ma anche per migliorare in genere la circolazione sanguigna. Le acque sulfuree sono utilissime nella cura e nella preve [LEGGI RESTANTE]


La reflessoterapia si è rivelata efficace nella cura dell'artrite, dell'asma e delle disfunzioni renali, come analgesico negli stadi terminali di malattia, per l'emicrania, il diabete, l'epilessia.
La reflessoterapia è una tecnica che ha radici antichissime: cinesi, indiani, pellerossa sapevano come manipolare i piedi per ottenere benefici effetti sull'organismo. Persino Benvenuto Cellini nella sua autobiografia racconta di essersi curato da solo premendo con i pollici in particolari zone delle sue estremità. Nel mondo occidentale la moderna reflessologia del piede nasce nel 1912 grazie agli studi del medico americano Fitzgeraid che ne provò gli effetti analgesici. Questa tecnica si diffonde poi in Europa negli anni Sessanta, sviluppandosi particolarmente in Francia, Inghilterra, G [LEGGI RESTANTE]


Come agiscono la sauna e il bagno turco per il benessere del corpo? In presenza di quali patologie sono vietate sauna e bagno turco?
Sauna e bagno turco sono due pratiche salutistiche che si rifanno alla tradizione dell' artroterapia secondo la quale aria e vapore caldi agiscono direttamente su epidermide e apparato respiratorio stimolandoli.
Sauna. Si effettua in un locale attrezzato con panche disposte a vari livelli nei quali l'aria secca e calda passa da una temperatura di 25 gradi sul pavimento, a una di 40 all'altezza della prima panca fino a un massimo di 110 gradi nel punto più alto. Il calore secco fa perdere una grande quantità di liquidi attraverso il sudore per cui si ha una netta, anche se temporanea, diminuzion [LEGGI RESTANTE]


Lo shiatsu provoca giovamento nelle persone che soffrono di stress, di mal di testa, mal di schiena o di denti e di altri disturbi invalidanti.
Shiatsu significa letteralmente "pressione digitale". Già diffuso in Giappone qualche centinaio d'anni fa, dove è utilizzato come tecnica di diagnosi precoce e di terapia anche preventiva, fu definitivamente messo a punto e codificato intorno al 1930. Lo shiatsu stimola l'energia Ki (energia vitale) con una pressione esercitata sulla pelle in vari punti lungo meridiani che spesso coincidono con quelli dell'agopuntura . Anche l'agopressione ha molto in comune con l'agopuntura, viene praticata però senza aghi e per quanto gli specialisti la considerino una disciplina ben distinta dallo shiatsu, le d [LEGGI RESTANTE]


Il reumatismo articolare acuto: sintomi ed esami.
Che caratteristiche presentano le articolazioni in corso di reumatismo articolare acuto?
Innanzitutto va detto che non sempre le articolazioni sono interessate (questo spiega l'elevato numero di casi di reumatismo articolare acuto non diagnosticati). Nel caso si abbia la patologia articolare, vi può essere poliartrite migrante, che è l'aspetto più tipico della patologia articolare del reumatismo articolare acuto.

Che cosa si intende per poliartrite migrante?
Significa che le articolazioni, sedi del processo infiammatorio, sono compromesse in modo successivo: appena il [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.