Contattaci
Psicologia e malattie mentali

Lo sport non solo per la forma fisica ma anche per il relax e per prevenire ansia e stress
Debellare lo stress e raggiungere un equilibrio salutare, è lo scopo di molti esercizi non solo ginnici. Dall'Oriente arrivano discipline per il relax e il controllo respiratorio.
La società attuale sempre più frenetica e le città non più a dimensione d'uomo rendono gravose le incombenze della vita quotidiana. In casa la situazione non migliora. Dalla gestione dell'appartamento alla pulizia dell'ambiente domestico, dalla preparazione dei pasti ad occuparsi dei propri familiari, il tempo è sempre troppo po [LEGGI RESTANTE]



Movimento nella stagione primaverile per impedire di cadere nella trappola dell'apatia e della depressione.
Riscoprire il piacere di vivere si può e si deve, specie in primavera, la stagione, forse più indicata per stabilire o ristabilire il giusto rapporto con il proprio corpo e con la natura.
Mentre nell'organismo, infatti, si verifica un ricambio ormonale che va ad incidere sull'umore, sulla psiche e sul fisico, spesso, durante questo periodo di transizione climatica, si avverte la necessità di uscire dalle quattro mura e di fare del movimento. Abbandonare il caldo tepore casalingo e godersi le prime ore del mattino deve, per impedire di cadere nella trappola dell'apatia e della depressione.
E orm [LEGGI RESTANTE]


Le casuse che procurano l'angoscia possono essere isterismo, attacco di panico, epilessia, manie e stati melanconici
L'angoscia è un sentimento di attesa penosa di un evento negativo ma ignoto, accompagnato da senso di costrizione toracica e del collo, di difficoltà respiratoria e di minaccia di soffocamento. Compare di solito insieme a pallore del viso, raffreddamento degli arti e qualche volta a nausea e vomito; ci può inoltre essere un'abbondante emissione di urine.
Le cause che possono procurare tale fenomeno sono varie e numerose: di solito si tratta di malattie nervose e mentali (isterismo, attacco di panico, epilessia, manie e stati melanconici), ma a volte l'angoscia è provocata da cause or [LEGGI RESTANTE]


Le cause della balbuzie non sono note, la terapia, solo psicologica, consiste nell'indurre il soggetto a rallentare il ritmo con cui parla.
La balbuzie procura un disturbo della fonazione caratterizzato dalla episodica insorgenza di differenti manifestazioni di inceppo locutorio come tartagliamento (ripetizione di sillabe o fenomi), esitazione nell'iniziare a pronunciare parole che iniziano con vocali o e e g (incheccamento), indipendenti dalla qualità dei fenomeni e dalle intrinseche difficoltà espressive verbali, che alterano la normale fluidità dell'eloquio. Si tratta pertanto di un disturbo del ritmo espressivo. A seconda delle caratteristiche fenomenologiche dell'inceppo locutorio si distinguono i seguenti quadri: balbuzie tonica o spas [LEGGI RESTANTE]


Come il corpo condiziona il comportamento
La ricerca tende a confermare le vecchie credenze secondo le quali il modo con cui si è strutturati indica la maniera in cui di solito si reagisce alla vita.
Il comportamento umano è condizionato più di quanto si potrebbe credere dalla forma base del corpo. Ad ogni tipo corporeo corrispondono determinati schemi di comportamento, sebbene l'aggancio sia tutt'altro che solido e sicuro. A parte una lieve tendenza a diventare più endo-mesomorfo col passare degli anni, il tipo corporeo è fissato per ciascuno vita naturai durante. La personalità, però, per lo meno come appare nel comportamen [LEGGI RESTANTE]


I momenti critici della vita
Le crisi fanno parte dell'esistenza umana, ma se vengono superate correttamente si può uscirne più forti.
Forse la crisi più traumatizzante nella vita di chicchessia è quella che tutti abbiamo superato, cioè la nascita stessa. Il neonato non è certo quel bambolotto di carne e ossa insensibile e senza spirito quale era considerato un tempo, ma un essere umano sensibile e in via di sviluppo. Può darsi che il fatto di emergere da un utero caldo, sicurissimo, perfettamente oscuro per trovarsi nell'abbaglio di luci della sala pano, forse per essere salutato con una sonora sculacciata, sia la sc [LEGGI RESTANTE]


Stress: situazioni che possono farci vivere sotto stress, come misurare lo stress elettronicamente
II corpo umano, per funzionare bene, ha bisogno di essere attivo. Il rischio sopravviene quando si bloccano le nostre reazioni. Il corpo e la mente dell'uomo sono fatti per sostenere lo stress. Anzi, con esso prosperano. Un esperimento effettuato su alcuni atleti ha dimostrato come il corpo si deteriora quando venga eliminata tutta l'attività. Essi furono costretti a rimanere a letto per due settimane: i loro muscoli incominciarono a rilassarsi e inflaccidirsi, le articolazioni a irrigidirsi e il funzionamento degli organi interni come pure la circolazione sanguigna andarono peggiorando. Questa è una del [LEGGI RESTANTE]


Avere un bel carattere dipende in parte da fattori biologici
Da che cosa dipende il fatto che certe persone hanno un bel carattere e altre no? In parte da fattori biologici. Basta pensare a come un mal di testa metta di malumore per capire che il funzionamento dell'organismo (in particolare del sistema nervoso e di quello ghiandolare) può influenzare il carattere di una persona. Talvolta, nel carattere, si individuano dei fattori ereditari. Ma l'aspetto biologico non va sopravvalutato. Perché il carattere dipende moltissimo dalle condizioni in cui un individuo cresce e vive. Dall'affetto che riceve.
Dalla fiducia che gli viene data. Dai successi e dagli i [LEGGI RESTANTE]


Come sfruttare il tempo libero.
Abbiamo tutti bisogno di vacanze e le aspettiamo. Alle volte, però, restiamo delusi e ritorniamo più stanchi di prima.
Il tempo libero ci offre la nostra più importante possibilità di distensione e la maggior pane delle persone fa presto a rendersi conto di quello che soddisfa e di quello che non va bene. È sempre valida la norma che un cambiamento è buono quanto un riposo: a un impiegato che lavora bloccato alla scrivania sarà di maggiore giovamento lavorare nel suo giardino che collezionare francobolli, mentre chi ha faticato con i muscoli per tutta la settimana troverà certo rilassante il pot [LEGGI RESTANTE]


Complessi, traumi e insicurezze possono radicarsi nella psiche di un bambino e incidere profondamente nella sua vita di adulto.
Della persona complessata di solito si dice che si è fatta "certe idee". E cioè si ritiene che sia condizionata da ragionamenti particolari, non sempre obiettivi. Ma un complesso può essere anche qualcosa di profondo e di irrazionale, di cui una persona nemmeno si rende conto. Per complesso (la parola fu usata per la prima volta dallo psicanalista Carl Gustav Jung), si intende un gruppo di idee, accompagnate da forti emozioni, che si radicano nella personalità di un individuo fino a condizionarla. Queste idee suscitano certe fantasie e provocano determinati comportamenti. Facciamo un esempio: una donna [LEGGI RESTANTE]


I sintomi fisici causati da ragioni mentali sono noti col nome di sintomi psicosomatici o psicogenici: comprendono ulcere, coliti, asma, allergie, anoressia, sovralimentazione, le cefalee, la balbuzie.
Come molti altri problemi psicologici, l'ossessione può essere causata da ansia. Una persona veramente ossessionata si sente costretta a ripetere certe azioni, come rigirarsi alcune volte prima di chiudere una porta, anche se azioni del genere sono assai scomode ed evidentemente assurde. L'azione delle ossessioni è quella di stornare l'ansia. Come eliminare il blocco mentale Mentre un dottore in medicina può curare i sintomi e le malattie del corpo, ci vuole un metodo tutto particolare per venire a capo dei conflitti emotivi. Le persone che soffrono di fobie possono avere tanta paura, per esempio di t [LEGGI RESTANTE]


Cosa è la cromoterapia?
Tutta la materia, e quindi anche l'organismo umano, è composta di particelle (atomi) che vibrano secondo particolari lunghezze d'onda. Una malattia, quindi, potrebbe essere causata da una sorta di vibrazione sbagliata. Partendo dal principio che ogni colore ha una sua lunghezza d'onda variabile per intensità e frequenza, la cromoterapia (terapia con il colore) utilizza proprio le vibrazioni del colore come principio curativo. Già gli antichi avevano avuto questa intuizione tanto che usavano pezze colorate da applicare sulla parte dolorante. I farmaci stessi sono prodotti in determinati colori, particolarm [LEGGI RESTANTE]


Cosa è il déjà vu e da dove nasce.
È successo a tutti, almeno una volta, di avere una strana sensazione. Trovarsi in un posto, mai visto prima, e ricordare di averlo già visto. Parlare con una persona e pensare: «Queste cose le ho già sentite». Vivere un'esperienza ed essere intimamente convinti di averla già vissuta. Sono i tré aspetti di un fenomeno che si chiama complessivamente "déjà vu", in italiano "già visto". Che cosa c'è dietro? Secondo alcune teorie psicologiche c'è una fantasia inconscia. Ossia: noi viviamo come reale qualcosa che abbiamo solo fantasticato. Magari perché ne abbiamo sentito parlare da altri in modo talm [LEGGI RESTANTE]


Egoismo ed egocentrismo.
A nessuno piace sentirsi dare dell'egoista. Eppure tutte le persone sane, psichicamente, sono delle egoiste. Un paradosso? No. Perché l'egoismo, entro certi limiti, è una componente importante della natura umana. Egoismo deriva da ego, che in latino significa io. Quindi l'egoismo è l'amore per se stessi. L'amore per se stessi è importante per vivere. Guardiamo i bambini: fin da quando vengono al mondo i bambini sono molto egoisti.
Non conoscono altro che i propri bisogni, reclamano attenzioni, cibo, cure. È il loro istinto di sopravvivenza che li rende esigenti. Ma ben presto un neonato capisce che [LEGGI RESTANTE]


Che cosa significa invecchiare bene? Per rispondere bisogna tener conto di invecchiamento biologico e invecchiamento psicologico.
Quello che è cambiato nel corso dei secoli, parallelamente al progresso della civiltà, è, tra le diverse età dell'uomo, la vecchiaia e la stessa idea di "limite" della vita. Mentre alla fine del '700 un grande scrittore francese, Xavier de Maistre, poteva affermare che «ogni uomo che supera i quarant'anni ruba qualcosa al suo vicino», attualmente soltanto l'ultra-ottantenne può essere considerato come un'eccezione. Migliore alimentazione, migliori condizioni igieniche e le conquiste della medicina (a cominciare dalla vittoria sulle malattie infettive) sembrano essere i fattori che più hanno contribui [LEGGI RESTANTE]


II training autogeno è una tecnica di rilassamento per ridurre gli stati d'ansia.
II training autogeno è una tecnica di rilassamento per ridurre gli stati d'ansia. Viene utilizzata con successo anche in campo sportivo, soprattutto negli sport individuali, spesso compromessi da eccessive tensioni nervose. Il training deve essere praticato, all'inizio, sotto la guida di un esperto che sia in grado di controliarne tè varie fasi egli effetti. Per apprendere la tecnica, le prime volte, ci si dispone supini e comodi in un ambiente silenzioso e gradevole. A occhi chiusi si ascolta l'insegnante, che con voce calma invita a rilassarsi e a concentrarsi su sei frasi, [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i sintomi delle fobie più comuni come la claustrofobia e l'agorafobia? La fobia è una malattia accompagnata da ansia.
Tutti conoscono qualcuno che non prende mai l'ascensore, che detesta le cabine telefoniche, che si sente soffocare appena, in autostrada, si entra in una galleria. Di questa persona spesso si sorride, pensando che sia capricciosa. In realtà, invece, soffre di un disturbo serio, di una fobia. La fobia è una paura irrazionale, persistente, suscitata da particolari oggetti o da certe situazioni, ha un carattere patologico ed è accompagnata da una fortissima ansia. Una fobia porta a reazioni del tutto spropositate, e chi ne soffre non riesce a calmarsi ne con la ragione, ne con la persuas [LEGGI RESTANTE]


Che cos'è l'incubo? Quali sono gli aspetti che possono favorire l'incubo?
L'incubo è più che un brutto sogno. È un sogno che sconvolge profondamente, che lascia una sensazione di oppressione per tutta la giornata, che fa ritardare il sonno la sera seguente, per paura che ritorni. Eppure quando si prova a raccontarlo perde il suo alone terrificante, gli altri che ascoltano non percepiscono la stessa minaccia. Perché non sono tanto i fatti accaduti nel sogno a sconvolgere, quanto le atmosfere. L'incubo trasforma in pericolo anche gli ambienti consueti, le persone familiari. Li stravolge. Nell'incubo predomina il male. Per questo la persona che soffre di incubi ricorrenti [LEGGI RESTANTE]


Ipocondria: di cosa si tratta e quali sono i problemi di una persona ipocondriaca ?
Soffre moltissimo, e spesso in silenzio. Ascolta e interpreta i suoi sintomi con la proprietà di chi conosce bene la materia. Di solito si fa personalmente la diagnosi, ed è una diagnosi che lascia poche speranze. Poi, questa persona va dal medico. Il medico non trova nessuna malattia. Di solito la persona chiede di fare esami, lastre, visite specialistiche. Ma la malattia non viene fuori. Perché non c'è. Era soltanto immaginata. Il problema di questa persona è l'ipocondria, e cioè una preoccupazione esagerata e quasi sempre immotivata, per le condizioni della propria salute. Va chiarito che ch [LEGGI RESTANTE]


Nella vita comune è narcisistico ogni atteggiamento che tende a migliorare la propria immagine.
Narciso, secondo la mitologia greca, era un bellissimo fanciullo che, vedendo la propria immagine riflessa nell'acqua, se ne innamorò. Consumalo da questo amore impossibile, il ragazzo si uccise. E cosi spuntò un fiore, che ancora oggi conserva nel suo nome l'antica parola narke, che significava "stupore". Questa tragica figura di fanciullo è diventata il simbolo di quanti, amando troppo se stessi, non riescono ad amare gli altri, e quindi a farsi amare da loro. Vivere concentrati su di sé, ammonisce la leggenda, porta alla morte; alla morte affettiva, all'aridità sentimentale. La psicologia lo conferma [LEGGI RESTANTE]


I pazienti depressi, sotto stress, ma anche malati, diversamente abili, tossicotipendenti hanno tratto giovamento dalla musicoterapia.
Già Ippocrate, il medico greco vissuto più di duemila anni fa, riteneva che il flauto fosse un ottimo antidoto psicologico per le malattie nervose e persino per il dolore fisico. La flautoterapia è raccomandata da alcuni psichiatri nordeuropei e la musicoterapia, praticata per secoli, è tornata recentemente in auge sono la forma di branca specialistica della medicina. Per esempio viene adottata in sala parto per aiutare a sentire meno il dolore durante il travaglio. Infatti è dimostrato che mentre si ascoltano musiche gradite più o meno inconsciamente l'attenzione si sposta verso di esse. È accertato [LEGGI RESTANTE]


La meditazione favorisce il rilassamento, riduce lo stress e può essere efficiente anche per la cura dell'ipertensione.
La meditazione è una tecnica che ha lo scopo di giungere al controllo della mente «per liberarla dallo stato di dipendenza dai pensieri divaganti e dai sentimenti ad essi connessi che portano a uno spreco di energia e provocano stress e sofferenza». Nella penisola indiana e in molte regioni asiatiche è stata sempre praticata e anche alcune comunità primitive conoscevano pratiche analoghe, utilizzate da sciamani e stregoni probabilmente per raggiungere più facilmente uno stato di trance. Il metodo più comune, almeno agli inizi, consisteva nel fissare intensamente un oggetto fino a che l'immagin [LEGGI RESTANTE]


La paura degli adulti si combatte esattamente come quella dei bambini: rafforzando le proprie sicurezze e le proprie conoscenze.
Il cuore batte a precipizio, un nodo chiude la gola mentre lo stomaco si contorce, la testa sembra svuotarsi, e il respiro si blocca, per un attimo che sembra interminabile. Chi non conosce questi segnali, per averli provati ben più di una volta in vita sua? Sono i sintomi della paura. Se l'attacco di paura è stato molto forte (allora si chiama panico), subito dopo i primi sintomi possiamo avere altre reazioni fisiche: una abbondante sudorazione, un impellente bisogno di svuotare l'intestino e l'urgenza di vomitare.

Queste reazioni, di solito accolte con imbarazzo, sono tutt'altro che casuali: so [LEGGI RESTANTE]


Piangere fa bene per dare sfogo a un sentimento forte, comunicare le emozioni e rendere possibile la partecipazione emotiva.
II pianto è una caratteristica della razza umana. Altre specie animali hanno una forma di secrezione che assomiglia alle lacrime, ma non è pianto. Di norma è associato al dolore, alla tristezza. Ma si piange anche di gioia, qualche volta si piange senza motivo. Le donne di solito piangono più degli uomini. Qualcuno sostiene che sono più fragili emotivamente, ma forse è semplicemente perché la società permette che le donne piangano, senza giudicarle negativamente. Gli uomini, invece, vengono abituati fin da piccoli a fare a meno della liberazione delle lacrime. Quando il bambino piange la mamma gli ra [LEGGI RESTANTE]


Qualsiasi situazione stressante abbassa la soglia di difesa immunitaria e, attraverso l'azione sul sistema endocrino, favorisce l'instaurarsi di alcune forme patologiche.
Lo stress è l'elemento più insidioso di una serie di patologie, oggi tra le più diffuse, che contraddistinguono alcuni tipi di abitudini lavorative, relazionali, alimentari della nostra società: ulcere, gastriti, dermatiti, nevralgie, malattie del sistema cardiovascolare e molte altre ancora possono avere come componente più o meno primaria il cosiddetto "fattore stress". Persino nel caso di alcuni tumori si sottolinea un possibile ruolo di questa componente emotiva. Perché, nonostante gli enormi progressi della medicina, negli ultimi trent'anni queste patologie sono continuate ad aumentare, così com [LEGGI RESTANTE]


La televisione può danneggiare la salute? Quali sono i rischi della teledipendenza?
Dal punto di vista organico la recezione televisiva viene messa sotto accusa da due diversi punti di vista: per il bombardamento delle radio-onde e per le "malposizioni", cioè gli atteggiamenti scorretti e pericolosi assunti di fronte al video. Quanto al primo punto, il rischio delle onde radio non riguarda tanto gli apparecchi televisivi quanto i cosiddetti "ripetitori": questi emanano, come è facilmente comprensibile, una dose enormemente più alta di radiazioni che potrebbero teoricamente compromettere la salute di coloro che abitano nelle vicinanze . Le "malposizioni" invece rappresentano un pericolo [LEGGI RESTANTE]


Quanto sono attendibili i test psicologici? Che caratteristiche hanno i test psicologici più attendibili?
Nessuno ci crede, ma nessuno resiste alla tentazione di farli. I test, quelli proposti dai giornali e da numerosi siti internet, che misurano la prontezza di riflessi, l'abilità nel sedurre, il grado di sensualità che si possiede, le tendenze più nascoste della propria personalità, e così via, non sono altro che un gioco. La loro attendibilità è scarsissima. Diciamo pure nulla. Eppure... eppure chi li fa, alla fin fine si convince che, nei risultati, qualcosa di vero ci sia. Merito dell'autore del test, abile non tanto nell'azzeccare davvero i tratti della personalità di chi legge, quanto nel saper [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i sintomi della timidezza?
Rossore diffuso, palpitazioni, senso di panico, tremore alle gambe. I sintomi della timidezza sono chiarissimi. Ogni volta che il timido deve affrontare una situazione imprevista, in un' ambiente che non è più che rassicurante, si sente assalito da un complesso di reazioni fisiche che lo bloccano. Viene voglia di scappare, di scomparire addirittura. Eppure nella maggior parte dei casi ha intorno a sé un vago alone di simpatia. La timidezza non suscita negli altri reazioni negative. Un timido anzi fa tenerezza, muove alla comprensione, si accoglie con un sorriso. Peccato che questi gesti di incorag [LEGGI RESTANTE]


Contro la stanchezza , l'insonnia, il nervosismo , l'ansia, i disturbi circolatori, l'ipertensione e lo stress può dare grandi risultati il training autogeno.
Il training autogeno è una forma di ipnosi in cui la situazione di inerzia psicomotoria è indotta direttamente dal paziente. Il malato è quindi allo stesso tempo soggetto attivo e passivo del trattamento. Scopo del training autogeno, nelle parole di uno dei suoi maggiori divulgatori, Malcom Carruthers, è quello di eliminare lo stress provocato da quei meccanismi istintivi che portano alla lotta e alla fuga, e dare spazio al rilassamento e alla calma. In altre parole, dice Carruthers, se l'uomo primitivo reagiva alle emergenze con una serie di reazioni automatiche (battito cardiaco più veloce, etc [LEGGI RESTANTE]


In che modo le vacanze giovano alla salute? Quali destinazione scegliere per le vacanze ed avere dei benefici sulla salute ?
Sospirate da tutti, per tutti rappresentano una parentesi più o meno lunga in un anno di impegni. Chi vive da solo potrà permettersi anche la vacanza fuori stagione e non avrà particolari problemi nello scegliere periodo, destinazione e durata. Chi ha invece una famiglia dovrà conciliare le esigenze dei diversi componenti: bambini, anziani o persone non veramente ammalate, solo un po' acciaccate, per le quali per esempio la montagna può non essere il luogo ideale o il mare può non essere indicato. In realtà la vacanza dovrebbe rappresentare sempre un periodo di tranquillità e di serenità, opportune [LEGGI RESTANTE]


Che differenza c'è tra pudore e vergogna?
II pudore è quel sentimento che, di solito in situazioni legate alla sessualità, provoca istintive reazioni di difesa, come il coprirsi o il nascondersi, o svela, nel rossore, o nel gesto di abbassare gli occhi, un'esitazione, un lieve timore, un bisogno di non affrettare le cose.
La cultura e la mentalità influenzano moltissimo il senso del pudore, tanto è vero che certi comportamenti, come l'andare in giro nudi, sono molto naturali in alcune società, e sconvenienti in altre. Ma il pudore non va considerato solo come il riflesso dei tabù sociali. È anche un sentimento molto istintivo, una [LEGGI RESTANTE]


Che cosa significa quoziente di intelligenza? Intelligenti si nasce o si diventa?
QI, quoziente di intelligenza: che cosa significa? Non si tratta di una sigla magica, è l'indicazione del livello di intelligenza di cui ogni individuo è dotato in base a una serie di teststandard (sempre gli stessi) utilizzati da ormai cinquant'anni da tutti gli psicologi del mondo. Il QI vorrebbe dunque dare una misura rigorosa dell'intelligenza, svincolata dalle opinioni e dalle impressioni personali di chi è chiamato a giudicare. L'intelligenza "normale" viene raggiunta a quota 100, ma tutti i valori tra 85 e 115 vanno ritenuti normali. Invece, quanto più sono inferiori a 85, tanto più si va [LEGGI RESTANTE]


Quali sono gli aspetti che fanno accrescere la fiducia e la sicurezza di sè in una persona?
Tutti vorrebbero poter dire: «Sono una persona sicura di me». E cioè: «So cosa voglio e come ottenerlo». Ma quasi tutti devono ammettere di avere qualche insicurezza. Una persona molto sicura nel lavoro, può essere timida in amore. Una persona capace di realizzarsi bene nella vita privata può essere in difficoltà nella vita pubblica. Ma essere un po' insicuri è normale. Infatti la sicurezza di sé è qualcosa che non si conquista mai definitivamente. Poiché la vita ci sottopone a prove continue, la nostra sicurezza sarà sempre in formazione e dipenderà, di volta in volta, da come si [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.