Contattaci
La pediatria si occupa delle malattie infantili e dello sviluppo psicofisico dei bambini.

L'autismo nel bambino in alcuni casi si accompagna a tendenze alle crisi epilettiche e a segni neurologici.
L'autismo è una psicosi del bambino, simile, ma non identica, alla schizofrenia dell'adulto. La causa non è nota, anche se in alcuni casi si accompagna a tendenze alle crisi epilettiche e a segni neurologici. L'ammalato non rivela alcun interesse per il mondo reale che lo circonda ne per le persone che lo circondano e gli dimostrano affetto e vive in un suo particolare mondo fantastico. Non socializza con nessuno e considera le persone stesse come oggetti. L'autismo insorge verso il primo o il secondo anno di vita e il primo sintomo è il rifiuto di essere preso in braccio o vezzeggiato. Probabilmente, com [LEGGI RESTANTE]



Gli apparati circolatorio, polmonare e renale, in gravidanza subiscono un sovraccarico di lavoro che può incidere negativamente sul loro funzionamento
La vita di un uomo inizia nel momento in cui l'ovocellula femminile viene fecondata dalla cellula germinale maschile, lo spermatozoo. In teoria ciò dovrebbe avvenire fra il 16° e il 12° giorno precedente la data prevista per la nuova mestruazione, quando l'ovocellula, giunta a maturazione nell'ovaio, scende nella tuba e incontra lo spermatozoo maschile risalito dalla vagina. Tuttavia la donna sospetta un inizio di gravidanza solo una quindicina di giorni dopo che è avvenuta la fecondazione, quando il flusso mestruale non appare alla data prevista. Per la scienza medica l'inizio della gravidan [LEGGI RESTANTE]


Le leggi dell'ereditarietà: caratteri ereditari dominanti e recessivi, cromosomi ovuli e spermatozoo
I caratteri ereditari, rispetto alla possibilità di trasmettersi, si classificano in dominanti o recessivi. I caratteri dominanti prevalgono sui recessivi e si manifestano anche se il figlio ha ricevuto da un solo genitore il fattore ereditario corrispondente. I caratteri recessivi si manifestano nel figlio solo nel caso che riceva lo stesso fattore da entrambi i genitori. Tutti i caratteri ereditari, sia dominanti che recessivi, si distinguono in portatori di dati genetici normali, come le caratteristiche tipiche della razza umana, e portatori di dati genetici anormali, cioè tare e malattie [LEGGI RESTANTE]


L'importanza che il capezzolo riveste nella donna è essenziale, in quanto le permette di esplicare la funzione fisiologica dell'allattamento
Il capezzolo è una piccola parte prominente della mammella, di color bruno che si trova al centro dell'areola mammaria. Si sviluppa durante la pubertà, ma raggiunge la sua forma completa solo in gravidanza ed entra in funzione dopo il parto. Nell'uomo è di volume ridotto ed atrofico e non ha una particolare funzione fisiologica; nella donna invece è alto circa 10/12 mm di forma grossolanamente cilindrica ed ha il suo diametro di 8/10 mm. Tuttavia le sue dimensioni variano a seconda dell'età evolutiva, dello sviluppo somatico e del numero dei bambini allattati. L'importanza che il capezzolo [LEGGI RESTANTE]


Cotone, lana, seta, lino, seta e fibre sintetiche: abbigliamento per il bambino
Nell'acquisto dei capi di vestiario del bimbo un'attenzione speciale va prestata ai tessuti, in particolare a quelli da portare a contatto con la pelle. I diversi materiali vanno scelti in base alla loro capacità di garantire il maggior benessere nelle differenti condizioni.
I TESSUTI
Le fibre naturali, lana, seta, cotone e lino, assorbono l'umidità della cute e la lasciano traspirare: quando la pelle sotto il vestito si carica di vapore, ne permettono la fuoriuscita immediata. Le fibre sintetiche e artificiali, al contrario, impediscono la traspirazione: il vapore si satura e s [LEGGI RESTANTE]


Corsi di nuoto per neonati far familiarizzare il bambino con l'acqua senza regole o costrizioni particolari
Ormai diffusi in tutta Italia, i corsi di nuoto per neonati, detti anche "di acquaticità", si propongono di far familiarizzare il bambino con l'acqua senza regole o costrizioni particolari. Far prendere al bambino dimestichezza con l'acqua non significa assolutamente insegnargli a nuotare: i genitori devono intendere questi corsi soltanto come un'opportunità di crescita e di gioco.
Le regole da seguire
• I corsi di acquaticità possono essere iniziati solo dopo i 3-4 mesi, quando il bambino ha fatto le prime vaccinazioni. A questa età il sistema immunitario è già suffi [LEGGI RESTANTE]


La legge italiana sulle adozioni prevede l'obbligo di comunicare al bambino che è stato adottato.
La legge italiana sulle adozioni prevede l'obbligo di comunicare al bambino che è stato adottato. Non ci si può sentire individui completi, formati se non si riesce a ricostruire tutti gli elementi che compongono la propria storia personale. Non esiste un momento preciso per dirlo. La comunicazione deve accompagnare l'arrivo del bimbo nella famiglia e la sua crescita giorno dopo giorno. Per accettare la propria storia ha bisogno di continue spiegazioni e rassicurazioni. Per questo, secondo quanto consigliano gli psicologi, in casa devono esserci i segni della storia adottiva affinchè il bimbo [LEGGI RESTANTE]


L'atteggiamento aggressivo non deve permettere al piccolo di raggiungere i suoi scopi
Di fronte a un bambino che morde, i genitori si domandano se il piccolo abbia per natura un brutto carattere e se da grande si trasformerà in una persona aggressiva. Si tratta però di timori infondati. Gli psicologi considerano l'aggressività uno strumento per far valere i propri diritti. Per un adulto, il controllo dell'aggressività nei rapporti interpersonali di norma è un fatto acquisito. Il bambino piccolo, invece, non avendo ancora competenze verbali adeguate, non ha altri mezzi per dimostrare il disappunto e i desideri.

Il mordere, in particolare, è uno dei primi strumenti che [LEGGI RESTANTE]


Le proteine del latte vaccino e del latte artificiale vengono assimilate dal bambino solo all'80%, mentre quelle del latte materno sono utilizzate completamente.
A parere incontrastato di tutti gli esperti, per il neonato nulla è meglio del latte materno. In più l'allattamento al seno rafforza lo stretto legame tra mamma e bambino che già si è creato durante la gravidanza. Inoltre, e non è un aspetto da sottovalutare, non costa nulla. La scelta sembra essere, di conseguenza, scontata e naturale per tutte le neo mamme; del resto sono rari i casi in cui la mamma non può veramente allattare.
IL LATTE MATERNO Perché e l'alimento ideale?
Non solo nella composizione è un alimento perfetto per il piccolo, ma con le sostanze nutritive gli fornisce an [LEGGI RESTANTE]


Per cefaloematoma si intende un'affezione benigna che si riscontra in diversi neonati ed è caratterizzata dalla comparsa di una tumefazione rotondeggiante della testa
Per cefaloematoma si intende un'affezione benigna che si riscontra in diversi neonati ed è caratterizzata dalla comparsa di una tumefazione rotondeggiante della testa a livello di una delle ossa parietali o frontali, conseguente alla presenza di una raccolta di sangue tra osso e periostio. Il cefaloemaìoma aumenta rapidamente di dimensioni ed è fluttuante poiché il sangue contenuto nel tumore rimane liquido. La risoluzione è spontanea e si completa in circa 4 settimane. Nella sede del cefaloematoma possono residuare calcificazioni apprezzabili al tatto e visibili alla radiografia del cranio. Il [LEGGI RESTANTE]


Il taglio cesareo è un intervento chirurgico che consiste in un taglio attraverso la parte inferiore dell'addome e dell'utero attraverso cui far passare il bambino.
Il taglio cesareo è un intervento chirurgico che consiste in un taglio attraverso la parte inferiore dell'addome e dell'utero attraverso cui far passare il bambino. Vi si ricorre per espletare il parto non per le vie naturali ma estraendo il feto e gli annessi dell'utero attraverso le pareti addominali. Il suo nome deriva dalla tradizione secondo cui in questo modo nacque Cesare dal grembo della madre morta (infatti questo taglio nell'antichità non si praticava che sulla madre morta per estrarre il feto. qualora si fosse trovato ancora in vita). Un'altra teoria, più probabile, è che il nome derivi [LEGGI RESTANTE]


La crescita: dall'embrione alla maturità
Si tratta di un processo tanto sociale quanto fisico. La velocità di crescita dell'essere umano è massima nell'embrione che fra la terza e la quinta settimana raddoppia le sue dimensioni raggiungendo cm 1,5. Si tratta di una esplosione di crescita che in tutta la vita dell'individuo non sarà più uguagliata: sarebbe come se un bimbo ai primi passi crescesse in due settimane per diventare come un bimbo di 10 anni. La velocità di crescita dell'individuo va gradatamente diminuendo; c'è, è vero, uno scatto durante la pubertà quando sia la statura che il peso aumentano rapidamente, quando cioè le ghiando [LEGGI RESTANTE]


Crescita bambino: quali sono i fattori che influenzano l'accrescimento dei bambini sia in riferimento al peso, che in riferimento all'altezza.
Nel primo anno di vita il bambino è soggetto ad un aumento somatico molto rilevante : sia in riferimento al peso , che in riferimento all 'altezza . La crescita in altezza è abbastanza costante : nei primi tre mesi di vita aumenta di 10 centimetri , nei due trimestri successivi di circa 5 centimetri a trimestre . Un bambino che , alla nascita, misurava 50 centimetri , alla fine del primo anno di vita ne misurerà 50 + 10 + 5 + 5 . In seguito il ritmo della crescita decresce progressivamente e nel secondo anno sarà di circa 1 centimetro al mese ; nel terzo di 7 - 8 centimetri in totale . [LEGGI RESTANTE]


Come iniziare lo svezzamento? Quanti e quali cibi introdurre nell'alimentazione del bambino?
A partire dal terzo, quarto mese di vita, l'alimentazione esclusivamente lattea non è più sufficiente a coprire il fabbisogno vitaminico e proteico del bambino. Perciò oggi si tende ad iniziare presto lo svezzamento. Già a due mesi la mamma può incominciare a dare al bambino qualche cucchiaio di succo d'arancia o di limone (dolcificato). A tre mesi e mezzo, quattro al massimo potrà iniziare, sotto la guida del pediatra, lo svezzamento vero e proprio che dovrà iniziare in un periodo di perfetta salute del bambino.

Per evitare cattive sorprese, è necessario prima di [LEGGI RESTANTE]


Il sole è il più efficace e sicuro mezzo per fornire vitamina D ai bambini.
L'aria pura, il sole, il movimento e una pulizia scrupolosa sono altrettanto necessari alla salute del bambino quanto una corretta alimentazione. L'aria e il sole, non solo danno al bambino un colorito roseo ma condizionano il formarsi della sua struttura ossea. È noto che il calcio, che potremmo definire la « materia prima delle ossa », ed è fornito all'organismo soprattutto dal latte e dai suoi derivati, si fissa nelle ossa grazie all'azione della vitamina D. Ora, la fonte principale di tale vitamina risulta dall'irradiazione della pelle con raggi ultravioletti. Nell'organismo, infatti, [LEGGI RESTANTE]


Per i bambini, oltre al bagno di pulizia sono molto utili i bagni di salute o di bellezza: bagno d'amido, bagno di crusa e bagno di camomilla.
Per abituare il bambino alla gioia dell'acqua intorno al corpo basta un po' di buona volontà e una vasca. La vasca grande, meglio che la vaschetta da bebé: un bambino di otto mesi sarà più libero di muoversi se lo metterete nella vasca degli adulti, con una spanna d'acqua. Oltretutto le sponde salvano il pavimento dagli spruzzi che il piccolo non mancherà di fare, per suo grande divertimento.
Ma, oltre al bagno di pulizia e di divertimento a questa età si possono anche fare bagni di salute o di bellezza veri e propri. Ad esempio il bagno d'amido per combattere i puntolini r [LEGGI RESTANTE]


La gravidanza, le regole base per gestire al meglio il periodo della gravidanza.
C'è la donna che, per prima cosa, sente che il suo seno è più turgido e le fa male a toccarlo. C'è quella che si sveglia con un'improvvisa sensazione di nausea. E quella che, semplicemente, si accorge che il suo ciclo è in ritardo. La gravidanza si annuncia in molti modi. Per sapere se è davvero incinta o no, una donna deve fare l'apposito test e consultare il ginecologo. Ogni donna ha i suoi tempi: c'è quella che si "sente" incinta subito, dal primo gior­no, e quella che non si sente cosi finché la pancia non cresce. Ma dal punto di vis [LEGGI RESTANTE]


Prima infanzia e malattie più frequenti: adenoidi, crosta lattea, dispepsia acida o semplice, enteretiti, enterocoliti, enuresi essenziale, eritema gluteo, gastroenterite tossica, otite, paura notturna.
Le malattie che possono colpire il bambino durante la prima infanzia sono molteplici e di svariata natura. Le più frequenti e spesso più gravi sono le malattie dell'apparato digerente (gastroenteriti, enteriti, enterocoliti) e quelle dell'apparato respiratorio (bronchiti, broncopolmoniti, pleuriti). Le malattie dell'apparato digerente nella prima infanzia potrebbero essere evitate in gran parte con una più esatta e più diffusa osservanza delle norme igieniche, in particolare delle indicazioni e della tecnica dell'allattamento artificiale. Pure le malattie dell'apparato respiratorio potrebbero essere evit [LEGGI RESTANTE]


L'importanza del contatto con la natura per il bambino tra mare e montagna.
II bambino cresce in due mondi: il mondo fatto dall'uomo nel corso della sua storia, ossia quello della civiltà, e il mondo preesistente e coesistente all'uomo, cioè quello della natura. Il sole e le stelle, la pioggia e il vento, le piante e gli animali, i sassi e la terra, i boschi e i campi, il paesaggio: tutti questi aspetti della natura eccitano l'immaginazione e la curiosità del bambino, soprattutto di quello che abita in città dove migliaia di artificiose attrattive assorbono quasi interamente la sua attenzione. Il bambino è portato a simpatizzare con la natura, a trattarla con ingenua confidenz [LEGGI RESTANTE]


L'assistenza a un bambino malato da parte dei genitori in attesa del dottore.
Quando il medico viene chiamato al capezzale di un bambino malato, spesso si trova di fronte a due iniziative pericolose, più ancora che inopportune : qualcuno della famiglia , generalmente il padre o la madre , crede già di sapere di quale malattia si tratta e magari ha già cominciato a curare a suo modo. Questa pretesa di anticipare in famiglia la diagnosi e la terapia è sempre stata molto diffusa, ma negli ultimi anni si è ulteriormente generalizzata a causa di una male intesa divulgazione medica. La cooperazione del malato stesso e dei suoi familiari è necessaria, ma per svolgersi bene deve essere [LEGGI RESTANTE]


Alimentazione, ginnastica e norme igieniche durante il puerperio da cui ne trae vantaggio soprattutto il bambino attraverso l'allattamento.
L'alimentazione nel puerperio esige speciale attenzione solo nei primi giorni. Poiché la donna sta a letto e lo svuotamento dell'intestino, per l'afflosciamento della parete addominale e per il riposo, non si compie regolarmente, la digestione è più difficile. Per tale ragione, già subito dopo il parto o nel primo giorno di puerperio, la dieta è semiliquida e lassativa: brodo vegetale con pastina, latticini, pesce bollito, frutta fresca o cotta. Dal secondo-terzo giorno, l'alimentazione comincia a diventare gradualmente più nutriente: minestrine di pasta o di riso, passati di verdura, car [LEGGI RESTANTE]


I mutamenti fisici che avvengono nel neonato dopo la nascita fino ad un anno di vita.
L'organismo del bambino appena nato subisce profondi mutamenti. Non tutte le sue funzioni, modificate appunto dalla nascita, cominciano la loro attività in maniera perfettamente normale, ma occorre in genere un certo numero di giorni (fra i 5 e i 10) perché si stabilisca quell'equilibrio fisiologico che è espressione del perfetto stato di salute generale. Questo periodo iniziale della vita si chiama neonatale e il bambino prende appunto il nome di neonato. Le più importanti modificazioni del suo organismo riguardano le funzioni respiratoria, circolatoria e della nutrizione. La respirazione del fe [LEGGI RESTANTE]


La pelle dei neonati, particolarmente sensibile e delicata, esige molte cure: prime cure igieniche del neonato.
Tutti gli apparati funzionali del neonato subiscono modificazioni più o meno importanti. L'apparato digerente contiene il meconio (scoria di colore verde scuro, quasi nero) che viene emesso nei primi giorni di vita. Iniziato l'allattamento, comincia anche la formazione delle feci vere e proprie che hanno una caratteristica colorazione gialla e vengono espulse giornalmente tre o quattro volte durante i primi giorni, due o tre volte nei primi sei mesi e due volte in seguito. L'apparato urinario, che già nella vita fetale produce urina, dopo la nascita ne aumenta notevolmente la quantità. Data la scar [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i bambini più predisposti agli infortuni domestici? Come evitare che la curiosità di un bambino possa essere un pericolo per la sua incolumità?
Negli ultimi anni, le malattie infantili sono diminuite del 95 per cento. Ma contemporaneamente si è riscontrato un aumento impressionante degli infortuni fra i bambini, tanto che oggi il 25 per cento della mortalità infantile è da ricercarsi in cause accidentali. E la maggior parte degli incidenti si verifica nella casa, proprio nell'ambiente che meglio dovrebbe proteggere il bambino. Gli incidenti più frequenti sono ferite, cadute, ustioni, introduzione di corpi estranei nelle vie respiratorie, folgorazione, avvelenamenti, intossicazione da ossido di carbonio. Le statistiche hanno stabilito che [LEGGI RESTANTE]


Perché viene effettuata la doppia pesata del neonato prima e dopo la poppata?
L'alimentazione del bambino dalla nascita fino al quarto-quinto mese di vita è costituita esclusivamente dal latte. Esso è un alimento completo perché contiene i principi fondamentali dell'alimentazione: protidi, lipidi, glucidi, sali, vitamine e fermenti. Nel latte è presente anche un complesso di fattori biologici e immunitari che fanno parte della individualità materna per cui la donna, allattando il proprio bambino, continua a trasmettergli un insieme di sostanze utili, non solo alimentari, ma anche biologiche, costituzionali e in un certo senso familiari. È chiaro quindi che se l'alimento esclusi [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le cause dell' eritroblastosi fetale o anemia emolitica del neonato ?
Almeno cinque importanti funzioni rendono la massa sanguigna di circa cinque litri, che circola nell'organismo, indispensabile per la vita: innanzitutto il trasporto dei gas respiratori (ossigeno e anidride carbonica) tra le cellule e i polmoni; inoltre il prelievo, da questi, dei materiali di rifiuto, quindi l'attività di difesa degli agenti estranei, l'opera di correlazione attraverso il trasporto degli ormoni, tra le funzioni dei vari organi, e infine l'uniformazione della temperatura tra le diverse parti dell'organismo. Il sangue è composto da una parte liquida, il plasma, e da una comprendente [LEGGI RESTANTE]


Come preparare il bambino all'intervento chirurgico? Come devono comportarsi i genitori nei confronti di un bambino che deve subire un intervento chirurgico?
Se una malattia è un trauma, figuriamoci cos'è, per un bambino, un'operazione: sia che capiti all'improvviso sia che il bambino sappia di doverla affrontare. Nel caso di un intervento d'urgenza, a volte non si ha nemmeno il tempo per preparare il piccolo, e si dovrà agire dopo per recuperare un po' alla volta la sua fiducia e la sua serenità. Ma se l'intervento chirurgico è previsto esempio classico la tonsillectomia il bambino va gradualmente preparato ad esso, con molto tatto. E, soprattutto cercando di far nostro il suo modo di vedere le cose. Una preparazione molto remota non [LEGGI RESTANTE]


Come ci si accorge che un bambino non vede bene? O che ha problemi agli occhi?
Ci sono manifestazioni che possono far pensare che il bambino presenti qualche difetto alla vista, a tutti e due o ad un occhio solo: per esempio, se nel guardare delle immagini o la TV assume un atteggiamento della testa viziato, se guarda molto da vicino o strizza gli occhi, se se li sfrega o li ha spesso arrossati. Anche il mal di testa può essere una conseguenza di un difetto della vista. Al primo sospetto è bene condurre il bambino dall'oculista meglio da un oculista specializzato per bambini, perché ha sistemi di controllo adatti alla età: ad esempio ha tabelle ortometriche , [LEGGI RESTANTE]


Orecchie, naso e bocca del bambino: quali sono i rischi per la saluta del bambino.
Le orecchie. L'otite: non va mai trascurata, perché può condurre ad una sordità o ad infezioni mastoidee. È facile accorgersi se l'orecchio espurga e se i dolori sono molto forti, dato che il bambino si toccherà l'orecchio. Ma ci sono otiti non purulente e con dolori intensi ma brevi, che sono le più subdole. Molto spesso sono conseguenza di raffreddori trascurati.
Il naso. Un'altra complicazione del raffreddore è la sinusite, non quella frontale perché è molto rara in un bambino sotto i sette anni, ma la sinusite mascellare: non è molto dolorosa, si manifesta con tosse grassa, [LEGGI RESTANTE]


Le malattie e i disturbi più frequenti che possono colpire il bambino: vomito, rifiuto del cibo, stitichezza, problemi d'ortopedia, colore dell'urina.
Mutamenti di umore e di aspetto: non ha voglia di giocare, si succhia il pollice più del solito, ha occhi cerchiati, meno appetito, non dorme bene.
Il vomito. Cause del vomito: la più semplice è qualcosa che il bambino ha mangiato e non digerito, o una crisi di acetone. Oppure sta covando una malattia; può avere anche un'origine nervosa.
Statura e peso. Per sapere se la statura del bambino è giusta, ci si può regolare sugli altri bambini, sulle tabelle delle stature medie in rapporto allieta, ma soprattutto misurare il bambino circa ogni sei mesi e stabilire la curva della sua [LEGGI RESTANTE]


Quale reazione può avere una donna sapendo che aspetta due gemelli? Che differenza c'è tra i gemelli monovulari e biovulari?
I gemelli possono essere identici come due gocce d'acqua o completamente diversi. I primi sono monovulari (nati cioè da un solo uovo e da un solo seme maschile) i secondi, invece, sono biovulari, nati regolarmente da due uova e da due semi, come comuni fratelli. Questi ultimi non sono veri e propri gemelli, nel senso che possono presentare molte affinità o nessuna, esattamente come avviene per i fratelli, possono essere dello stesso sesso oppure maschio e femmina. Tuttavia sia per i gemelli identici che per i biovulari esistono alcuni problemi educativi particolari che è bene illustrare allo scopo di faci [LEGGI RESTANTE]


Regole principali per un corretto allattamento. Insieme di aspetti da considerare durante l'allattamento del neonato.
Perché l'allattamento materno sia ben condotto, occorre attenersi ad alcune regole. Anzitutto attaccare il bambino al seno a intervalli regolari osservando, nel limite del possibile, l'orario per le poppate. Queste potranno essere 6 al giorno nei primi due mesi e 5 al giorno dal terzo mese in poi. Occorre poi misurare la durata delle poppate (15-20 minuti in media) e controllare di quando in quando la quantità di latte somministrata pesando il bambino. Bisogna anche pesare il bambino almeno una volta alla settimana e controllare i progressi del suo peso. Un aumento regolare, ne scarso, ne ec [LEGGI RESTANTE]


Figlio unico senza drammi: amicizie affini di gusti e di carattere aiutano molte volte di più di un fratello o di una sorella.
Le campagne di incremento demografico (" Genitori, mettete al mondo tanti figli! ") indussero parecchi pedagoghi e educatori degli anni '30 a versare fiumi d'inchiostro sugli inconvenienti di avere un figlio unico, colpevolizzando i genitori che avevano un bambino solo. Queste campagne di incremento della popolazione avevano un significato nel tempo in cui i bambini morivano con facilità per la scarsa efficienza della medicina, prima delle grandi scoperte dei sulfamidici, della penicillina e dei vaccini contro le malattie che colpiscono l'infanzia; o quando c'era bisogno di braccia da mandare sui campi, o d [LEGGI RESTANTE]


Cosa fare quando un bambino è costretto a letto dalla malattia?
Logicamente restringiamo il discorso al bambino sano quando si ammala. Il discorso più ampio e bruciante su un bambino ammalato in forma cronica richiederebbe una trattazione molto più ampia. È necessario prima di tutto distinguere i piccoli malati sotto i tré anni (che subiscono la malattia senza ben rendersi conto di quanto sta loro accadendo e tuttavia registrano il fatto traumatizzante del dolore fisico, della immobilità, e ancor più della eventuale separazione dalla madre) dai bambini più grandi che possono (più o meno) rendersi conto di quanto succede loro e quindi possono essere maggio [LEGGI RESTANTE]


Le cause neonatali, postnatali e prenetali del sordomutismo. Le cure che possono alleviare i disagi causati dal sordomutismo.
II sordomutismo è quella particolare condizione per cui un bambino nato sordo o divenuto sordo entro i primi due anni di vita, non impara a parlare, benché da un punto di vista anatomico e funzionale i suoi organi fonatori, come la laringe, la lingua, la bocca e il naso, siano perfettamente efficienti. L'apprendimento del linguaggio è infatti legato alla percezione delle parole e alla loro ripetizione. Il bambino completamente sordo o per lo meno con una ipoacusia bilaterale di almeno 65 decibel, e cioè incapace di udire anche la voce urlata, nei primi mesi di vita differisce poco da un bam [LEGGI RESTANTE]


Sordità infantile: sintomi e cause.
La sordità infantile costituisce un grave pericolo per lo sviluppo dell'individuo giacché non solo limita o annulla la capacità di comunicare con gli altri, ma minaccia anche di compromettere l'evoluzione stessa della personalità. È quindi di importanza fondamentale riconoscere immediatamente il bambino con problemi d'udito in modo di intervenire subito e permettergli una crescita normale.

Quali sono le cause di sordità infantile?
« Le cause capaci di provocare la sordità in un bambino si possono dividere in due grandi gruppi: ereditarie e acquisite. Rispetto poi al periodo d [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.