Dizionario medico  
 
 
PRONTO SOCCORSO  
 
  Disclaimer medico  

SEGUICI SU


Voglio ricevere la newsletter dal sito Medicina33.com

Sezioni Mediche

Informazioni su

Contattaci
Ansia Malattie mentali depressione:schizofrenia,psicosi maniaco-depressiva,ipocondria,fobia,reazione isterica

Introduzione alle malattie mentali
L'attività chimica del cervello ha probabilmente una parte importante nell'insorgere della malattia mentale. Perciò, nei disturbi qui descritti, alla psicoterapia si accompagna l'impiego di farmaci. Ma molti disturbi, come l'ansia e l'ipocondria, sono per lo più associati alla personalità di chi ne soffre. Molti, ad esempio, sono per natura nevrastenici: ipersensibili, si eccitano per nulla, mancano di energia. Sottoposti a stress, costoro diventano ansiosi e depressi.
Molti altri sono ciclotimici hanno cioè frequenti e forti sbalzi d'umore, dall'euforia alla tetraggine. Sotto stress, costoro posson [LEGGI RESTANTE]



Esistono diverse forme di schizofrenia, a seconda del sintomo predominante.
Parlando di schizofrenia (letteralmente «mente scissa») si pensa spesso a una personalità doppia, spaccata in due. Invece è più esatto definirla come una forma di disorganizzazione del normale modo di pensare e di sentire. Probabilmente è causata dal cattivo funzionamento di certe cellule cerebrali. I sintomi compaiono in genere nella fase di passaggio dall'adolescenza alla maturità, talora scatenati da gravissimi stress mentali. La malattia è inguaribile, ma gli attacchi sono sporadici e di solito provocati da gravi scosse emotive.
Quali sono i sintomi? Un attacco ha inizio con un distac [LEGGI RESTANTE]


I sintomi della depressione comprendono non solo un'invincibile malinconia, ma anche manifestazioni fisiche
Moltissimi provano, di tanto in tanto, un senso di depressione. Ma non sono certo malati mentali, se continuano nelle loro normali attività e. a breve scadenza, tornano di umore normale. La differenza fra «sentirsi depressi» e soffrire della malattia mentale chiamata depressione sta ne fatto che i malati non riescono a sottrarsi da soli allo stato in cui si trovano, anzi, la loro depressione si aggrava fino a impedire loro di condurre una vita normale. Se voi o qualche vostro familiare passate occasionali periodi di depressione che si risolvono in qualche giorno o qualche settimana, non c'è di che preocc [LEGGI RESTANTE]


La Psicosi maniaco-depressiva può essere in rapporto con alterazioni della attività chimica del cervello
La persona normale ha sbalzi d'umore, da una moderata vivacità a una moderata tetraggine, soprattutto in relazione alle circostanze. Chi soffre di una forma maniaco-depressiva ha sbalzi d'umore estremi, indipendentemente da fattori esterni. La malattia maniaco-depressiva è in genere a carattere ciclico, con periodi di esaltata iperattività (mania) alternantisi irregolarmente con fasi di profonda depressione . I periodi di normalità possono essere brevi, o durare anche anni. La malattia può essere in rapporto con alterazioni della attività chimica del cervello. Gravissimi stress possono innescare subit [LEGGI RESTANTE]


L'ansia diventa sintomo di malattia, quando persiste impedendo una vita normale.
Per quasi tutti, l'ansia è una temporanea reazione allo stress. Diventa sintomo di malattia, quando persiste impedendo una vita normale. Certi stati ansiosi sono provocati da stress gravi. Ma nelle persone predisposte l'ansia può instaurarsi per stress lievi o senza causa apparente. Chi soffre di ansia permanente vive in uno stato di disagio e malessere in apparenza immotivato. Quali sono i sintomi? Chi soffre di un attacco d'ansia è quasi sempre teso e apprensivo, incapace di concentrazione, di pensare con chiarezza e di dormire bene. Può avere sogni spaventosi, saltuarie tachicardie, mani sudate, tre [LEGGI RESTANTE]


La fobia può anche comportare una timidezza patologica, una paura della gente, strettamente associata ai sintomi di chiusura in sé stessi della depressione.
La Fobia è la paura irrazionale di uno specifico oggetto o situazione. Potete essere terrorizzati dalla vista o dal contatto di un ragno, o avere una paura morbosa dei luoghi elevati (acrofobia). Ciò non vi impedirà di fare una vita normale, salvo evitare i ragni e i luoghi elevati. La paura degli spazi chiusi (claustrofobia) è più fastidiosa perché può rendervi incapaci di affrontare i rischi psicologici costituiti da treni, aerei, ascensori ecc., ma molti claustrofobia riescono a superare queste paure. Alcune fobie possono però rendere impossibile una vita normale, come l'agorafobia, che è la paur [LEGGI RESTANTE]


La malattia psicosomatica è quella in cui i fattori emotivi sono non solo presenti, ma dominanti
Quasi tutti i disturbi fisici hanno qualche rapporto con fattori emotivi. Sembra che perfino incidenti come la frattura di un osso capitino con maggiore frequenza a bambini con un ambiente familiare psicologicamente disturbato che non ad altri. La malattia psicosomatica è quella in cui i fattori emotivi sono non solo presenti, ma dominanti: per esempio, molte malattie della pelle, certe forme di cefalea e di asma, alcuni disturbi gastrointestinali. Le malattie psicosomatiche non sono immaginarie: sono veri disturbi fisici. Si sa per esperienza che le condizioni mentali influiscono sul corpo.

Ad esem [LEGGI RESTANTE]


Ossessioni e atti impulsivi diventano malattie solo quando sono cosi intensi e persistenti da interferire con lo svolgimento normale della vostra vita.
Un impulso (o compulsione o costrizione ) è il bisogno irresistibile di compiere un determinato atto, pur sapendolo assurdo: l'ossessione è un pensiero, un'idea che entra nella mente e di cui è impossibile liberarsi. L'ossessione spesso provoca un comportamento impulsivo; perciò i due disturbi sono qui esaminati insieme. Quasi tutti sperimentano nella vita impulsi e ossessioni lievi. Un certo giorno, per esempio, non riuscite a togliervi di mente un motivetto in voga. O vi sentite costretti, andando al lavoro, a camminare sempre sullo stesso lato di urrà strada. Sono cose di nessuna im portanza. Osses [LEGGI RESTANTE]


I casi lievi di ipocondria sono assai comuni e non richiedono cure mediche.
La gente sana probabilmente non pensa nemmeno al funzionamento del proprio corpo. Se invece si ha quella sindrome psicologica detta ipocondria, se ne è morbosamente consapevoli, e ci si convince di avere sempre qualcosa che non va. I casi lievi di ipocondria sono assai comuni e non richiedono cure mediche. Ma quando v'è l'erronea convinzione di avere una malattia grave, allora si entra nel campo delle malattie mentali, specie se il paziente non ha praticamente altro interesse se non le sue malattie immaginarie. La sindrome spesso compare come complicazione di un sottostante disturbo mentale quale l' ansia [LEGGI RESTANTE]


La reazione isterica può essere lieve (dolori vaghi, debolezza, stordimento) o intensa (paralisi degli arti. cecità improvvisa).
L'isteria è una nevrosi che porta a reagire a situazioni disturbanti o©n atteggiamenti psichici o fisici particolari, volti a fuggire le situazioni stesse. Non si è isterici se si reagisce urlando o piangendo a momenti di stress. Molti drammatizzano i loro sentimenti, ma non per questo sono malati. Si è invece malati d'isteria quando (indipendentemente dalla sensibilità) si reagisce a un intenso stress con atteggiamenti e sintomi fisici non legati a fattori organici.
I pazienti non si rendono conto che quei sintomi sono isterici. Essi, e spesso anche i loro familiari e amici, credono trattarsi di [LEGGI RESTANTE]


La personalità psicopatica tende a essere antisociale, irresponsabile, incapace di un lavoro stabile e di buone relazioni interpersonali
La personalità psicopatica è per natura incapace di adattarsi alle limitazioni della normale convivenza. Tende quindi a essere antisociale, irresponsabile, incapace di un lavoro stabile e di buone relazioni interpersonali. Questo tipo di psicopatia può essere definita una malattia mentale a lungo termine, suscettibile di diventare un problema per la società. Certi psicopatici riescono. nonostante la personalità tarata, a raggiungere il successo materiale o artistico. Ma i più sono dei disgraziati, che vanno alla deriva, infelici. E parecchi diventano violenti quando si sentono frustrati o violano abitu [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.