Contattaci
Malattie organiche del cervello e del sistema nervoso:lesioni del midollo spinale, cerebrale, paralisi nervo facciale

Lesioni cerebrali ed effetti dei traumi alla testa
Un trauma alla testa o un forte schiacciamento possono a volte danneggiare il cervello, con scuotimento e forte compressione, anche se non esiste una frattura della scatola cranica di protezione. La conseguente tumefazione dei tessuti cerebrali può dare origine a tutta una sintomatologia, perché l'espansione del cervello all'esterno viene impedita dalla rigida opposizione operata dal cranio. Se esiste una frattura di questo, molto più probabilmente ci sarà una lesione cerebrale, la cui estensione e il fatto che sia temporanea o permanente dipendono dal tipo e dalla forza dell'insulto stesso. Quali so [LEGGI RESTANTE]



Lesioni del midollo spinale: rischi, cura e trattamento
Le vertebre che proteggono il midollo spinale sono separate l'una dall'altra da dischi di cartilagine flessibile. I dischi permettono di flettere 'è di ruotare in una certa misura la schiena. Le lesioni che colpiscono soprattutto le ossa o la cartilagine. In questo articolo ci occupiamo esclusivamente del midollo spinale. I nervi che compongono il midollo spinale trasmettono gli impulsi nervosi che decorrono tra cervello e corpo. Ciò permette di controllare i movimenti e di percepire sensazioni come il tatto o il calore. Se il midollo spinale è leso incidentalmente, una parte o parti del corpo al di [LEGGI RESTANTE]


Paralisi del nervo facciale: che cosa fare ?
È questo uno stato dì solito soltanto temporaneo nel quale i muscoli di un lato della faccia sono paralizzati a causa di una lesione del nervo che li controlla. Vi sono due nervi facciali, ciascuno dei quali si diparte dal cervello ed esce dal cranio attraverso un piccolo orifizio situato subito dietro l'orecchio. La paralisi si stabilisce quando uno dei nervi si gonfia ed è compresso nel punto di uscita dal cranio. Non se ne conoscono le cause.
Quali sono i sintomi?
Il sintomo caratteristico è l'indebolimento di un lato della faccia. L'angolo labiale si sposta in basso, può div [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.