Contattaci
Cefalea, emicrania, epilessia, vertigini e nevralgia sono disturbi funzionali del cervello e del sistema nervoso

Cosa è la cefalea e quali sono le possibili cure?
Le cefalee sono di solito il sintomo di un disturbo sottostante. In effetti circa un quarto delle centinaia di disturbi trattati in questo testo indicano la cefalea fra i sintomi possibili. Però se avete mal di testa vi è molta probabilità che sia dovuto a una causa propria, che si sviluppa gradualmente (spesso senza causa evidente) e si risolve nel giro di qualche ora senza lasciare alcun effetto postumo. In altre parole: la maggior parte delle cefalee non indicano nulla di serio all'interno del capo o in qualche altro punto del corpo. È probabile che la vostra cefalea (per quanto dolorosa) sia insigni [LEGGI RESTANTE]



La durata di ogni attacco e dei periodi senza emicrania fra gli attacchi è variabile
Se soffrite di emicrania, avrete cefalee periodiche, generalmente insieme ad altri sintomi come nausea e disturbi della visione, che praticamente vi impediscono di lavorare per tutta la loro durata. Nonostante un'intensa ricerca medica, non sappiamo perché alcune persone sono particolarmente soggette a questi attacchi, ne sappiamo che cosa li provochi. Sembra che siano implicati certi fattori, almeno in molti casi. Per esempio la predisposizione all'emicrania si verifica spesso in numerosi mèmbri della stessa famiglia. Talvolta certi cibi forse il formaggio o la cioccolata o il vino rosso - provocano att [LEGGI RESTANTE]


L'attacco di epilessia può assumere diverse forme, secondo la posizione e l'estensione della zona di tessuto cerebrale interessata.
Esistono numerose forme di epilessia, ciascuna con sintomi caratteristici. Indipendentemente dalla forma, la malattia deriva da un problema funzionale nel sistema di comunicazione delle cellule nervose del cervello. Normalmente queste cellule comunicano inviando piccoli segnali elettrici avanti e indietro. In alcune persone affette da epilessia, i segnali che provengono da un gruppo di cellule nervose talvolta diventano troppo intensi, tanto da travolgere le parti vicine del cervello. E questa scarica elettrica improvvisa ed eccessiva a determinare il comportamento noto come attacco epilettico. L'attacco pu [LEGGI RESTANTE]


Le vertigini sono il sintomo di un disturbo cerebrale e/o degli organi dell'equilibrio nell'orecchio interno.
Le vertigini non sono una malattia ma il sintomo di un disturbo cerebrale e/o degli organi dell'equilibrio nell'orecchio interno .Le vertigini possono essere causate da uno di numerosi disturbi di base.
Quali sono i sintomi?
Se avete le vertigini, proverete sia la sensazione di girare su voi stessi, sia di stare fermi mentre tutto gira intorno. Questa manifestazione può essere lieve ma a volte la forma può essere tanto grave da farvi avvertire nausea, vomito, perdita dell'equilibrio fino alla caduta a terra o allo svenimento. Il termine vertigini viene spesso usato erroneamente per indicare [LEGGI RESTANTE]


La nevralgia è il dolore dovuto a un nervo leso
La nevralgia è il dolore dovuto a un nervo leso. Parecchi tipi di lesioni possono provocare questo disturbo, che può essere temporaneo e lieve, come nel dolore talvolta determinato da una modesta infiammazione di un nervo , oppure può essere ricorrente e intenso come nella sciatica , e nella nevralgia del trigemino un dolore al viso che affligge principalmente le persone anziane. Il dolore nevralgico tende ad essere trafittivo e difficile da sopportare. Le trafitture di solito durano solo qualche secondo, ma possono aversi vari attacchi in rapida successione.
Qual è il trattamento?
Il tra [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.