Contattaci

Nefrite acuta, nefrite sub-acuta e nefrite cronica: quali possono essere le complicazioni per queste infiammazioni che colpiscono i reni?

Nefrite acuta, nefrite sub-acuta e nefrite cronica: quali possono essere le complicazioni per queste infiammazioni che colpiscono i reni?

La nefrite o glomerulonefrite, è una infiammazione acuta sub-acuta o cronica che colpisce i reni.

NEFRITE ACUTA
È una infiammazione dei glomeruli renali. Sintomi principali sono ematuria, urine scarse (oliguria) e scure durante la formazione di tumefazioni indolori e senza arrossamento (edemi) che iniziano e palpebre e poi si diffondono al viso; spesso gli edemi appaiono alle gambe. Gli edemi si manifestano in un terzo dei casi, e così anche l'ipertensione arteriosa che spesso è moderata e varia da un giorno all’altro. Complicazioni della nefrite acuta sono l'assenza di urina nella vescica (anuria), compromissione del cuore (in particolare insufficienza cardiaca), disturbi cerebrali transitori. La nefrite acuta ha una maggiore frequenza nel bambino (soprattutto fra i 3 e i 7 anni) ed è due volte più frequente nei maschi. Si verifica più spesso nella stagione fredda. I bambini guariscono quasi sempre completamente mentre fra gli adulti, specie se di età avanzata, è più possibile il passaggio alla nefrite sub-acuta o cronica. Di regola, la nefrite acuta è originata da una infezione extra-renale: angina, sinusite, difterite, polmonite, foruncoli, favi, febbre tifoidea, reumatismo articolare acuto, influenza, parotite, malattie esantematiche (scarlattina, morbillo, varicella, rosolia).

NEFRITE SUBACUTA
Si osserva dopo un episodio di nefrite acuta. Si manifesta con edema, pallore, inappetenza, depressione dello stato generale, forte aumento dell’albumina nelle urine che diventano tanto più scarse quanto maggiore è l’edema, diminuzione delle proteine nel sangue. La malattia colpisce più di frequente il bambino e il giovane, guarisce in parte o del tutto in apparenza, oppure conduce a un abbassamento progressivo della funzione renale o passa alla fase cronica. Le cause della nefrite sub-acuta sono le stesse di quelle della nefrite acuta.

NEFRITE CRONICA
Esordisce con edema lieve alle palpebre e alle caviglie, mal di testa, difficoltà di respirazione dopo uno sforzo, visione difettosa, impressione di vedere puntini che si muovono, cecità improvvisa, completa e transitoria senza evidenti alterazioni dell’occhio. Poi la malattia si manifesta apertamente con una ipertensione arteriosa che può durare da qualche mese a qualche anno, albuminuria, ematuria, urinazione notturna più frequente, aumento della emissione di urina, vomito, uremia. L’ipertensione, a sua volta, provoca una insufficienza cardiaca (ventricolare sinistra) più o meno marcata e alterazioni dei vasi sanguigni della retina. La nefrite cronica può avere esito letale nel giro di un paio d’anni, ma il più delle volte è di lunga durata, fino a 30-40 anni. La malattia è aggravata dalla gravidanza e può provocare un aborto o una eclampsia (accessi convulsivi molto simili a quelli dell’epilessia) oppure consigliare il parto cesareo; se la nefrite cronica è di lieve entità e non si aggrava, la gravidanza può giungere a termine. In genere, la nefrite cronica è la conseguenza di una nefrite acuta o sub-acuta.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.