Contattaci

Il fumo della sigaretta ha il potere di ridurre la capacità uditiva.

Il fumo della sigaretta ha il potere di ridurre la capacità uditiva.

L'apparato uditivo ha il compito di raccogliere i suoni che provengono dall'esterno e di inviarli al sistema nervoso che provvederà ad elaborarli. L'apparato uditivo si divide in orecchio esterno, orecchio medio, ed orecchio interno. Andiamo ad esaminare ogni singola parte.

Orecchio esterno: L'orecchio esterno è costituito dal padiglione auricolare e dal condotto uditivo esterno. Il padiglione auricolare, come un vero e proprio imbuto, convoglia i suoni e li invia al condotto uditivo esterno. Orecchio medio ed interno: L'orecchio esterno termina con una membrana detta membrana timpanica che divide l'orecchio esterno dall'orecchio medio. L'orecchio medio non è altro che una grossa camera tra orecchio esterno da una parte, e orecchio interno dall'altra. Esso inoltre ha il compito di trasportare i suoni che provengono dall'orecchio esterno, all'orecchio interno.

I suoni che arrivano dal condotto uditivo esterno fanno vibrare la membrana timpanica che a sua volta mette in vibrazione una catena di ossicini (staffa incudine e martello) che attraversando l'orecchio medio vanno a finire all'inizio dell'orecchio interno. Le vibrazioni trasmesse da timpano e catena di ossicini, dopo aver attraversato l'orecchio medio arrivano all'orecchio interno dove vengono trasformati in corrente elettrica (impulso nervoso). L'impulso elettrico arriva poi al sistema nervoso che provvederà alla sua elaborazione.

 

I danni del fumo all'apparato uditivo.

Il fumo della sigaretta ha il potere di ridurre la capacità uditiva. A provocare ciò sono, sia i danni ai vasi sanguigni dell'orecchio, sia i danni alle strutture nervose dello stesso. In tutte e due i casi è la nicotina ad essere imputata. Con il fumo intervengono fenomeni di aterosclerosi a livello delle arteriole auricolari e si associano fenomeni di trombosi a livello di esse, con una carenza di ossigeno a livello di tutte le cellule dell'orecchio. In particolare vengono ad essere lese quelle cellule, che sono predisposte a trasformare le vibrazioni uditive in impulso nervoso. Tali cellule, che sono di origine nervosa, sono inoltre già compromesse dai danni che la nicotina apporta al sistema nervoso. Non dobbiamo dimenticare inoltre, che il nostro orecchio è sottoposto giornalmente dalla vita cittadina ad un lavoro notevole che usura tutte le sue parti. Il fumo non fa altro che aumentare tale usura aumentando, inoltre, la frequenza di tutte quelle malattie che possono colpire ognuna delle tre parti del nostro apparato uditivo. Inoltre è bene ricordare che l'orecchio medio, attraverso un condotto chiamato tromba di Eustacchio, è in diretto contatto con la faringe. Pertanto qualsiasi processo infettivo che colpisce la faringe e che è causato dal fumo, può trasmettersi all'orecchio medio, con lo svilupparsi di un'otite (non è altro che l'infiammazione dell'orecchio). Le otiti sono malattie che provocano notevole dolore, senso di ovattamento. delle orecchie e febbre elevata, Col passare del tempo le otiti, associate alla riduzione dell'udito, portano alla sordità. Più colpiti sono quei fumatori che per un motivo o per l'altro sono sottoposti a lavori rumorosi Il rumore stesso riduce la capacità uditiva, se a esso si associa il fumo, non avremo altro che una accelerazione del processo. Oltre alle attività lavorative vi sono anche degli svaghi per i quali è valido lo stesso discorso. Un esempio è rappresentato da quei giovani fumatori che frequentano assiduamente le moderne discoteche. Rumore della musica e fumo della sigaretta, sono un simbolo perfetto per imboccare la strada della sordità.






   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.