Contattaci

I sintomi della glomerulonefrite il rischio più pericoloso della glomerulonefrite è l'insufficienza renale cronica

I sintomi della glomerulonefrite, il rischio più pericoloso della glomerulonefrite è l'insufficienza renale cronica

II termine glomerulonefrite è usato per indicare un intero gruppo di malattie in cui l'alterazione essenziale riguarda i glomeruli, le piccole unità filtranti del rene. Il danno di solito è il risultato dell'infiammazione provocata da proteine anormali che restano bloccate nei glomeruli. In un rene sano, il sangue passa attraverso i glomeruli e alcune sostanze chimiche che non sono tutte di rifiuto vengono eliminate mediante filtrazione. La maggior parte dell'acqua e alcune sostanze chimiche utili per l'organismo (come il glucosio) vengono quindi reimmesse in circolo. I materiali di rifiuto si raccolgono sotto forma di urina e giungono attraverso l'uretere nella vescica. Nella glomerulonefrite questo processo è alterato dal danno glomerulare. Di solito il disturbo più evidente è che globuli rossi passano attraverso i glomeruli nell'urina. Anche alcune proteine passano dal sangue nell'urina e se questa perdita è eccessiva come avviene più spesso nei bambini ne deriva una malattia detta sindrome nefrosica . Se il numero dei glomeruli danneggiati aumenta, il rene diventa sempre meno efficiente come filtro e regolatore dell'equilibrio chimico del sangue. Nell'organismo si accumulano prodotti di scarto che provocano alla lunga la malattia nota come insufficienza renale . La glomerulonefrite può verifìcarsi in forma lieve o grave. Può essere acuta e raggiungere l'acme in pochi giorni, o cronica e richiedere mesi o anni per manifestarsi.

Quali sono i sintomi?
Le forme più lievi di glomerulonefrite non provocano alcun sintomo, e la malattia può essere scoperta solo quando si controlla un campione di urina per qualche altra ragione. In altri casi l'urina può avere un aspetto torbido (dovuto alla presenza di piccole quantità di globuli rossi) o un color rosso vivo (il che indica quantità elevate di globuli rossi). In forme gravi di glomerulonefrite acuta il soggetto accusa malessere generale con sonnolenza, nausea e vomito (che sono i sintomi di una forma di insufficienza renale). Probabilmente l'urina eliminata sarà scarsa e si verifìcherà un accumulo di liquido nei tessuti corporei (edema), che si manifesterà sotto forma di turgore sotto la pelle, specialmente alle caviglie. Se si accumula liquido nel torace, può anche aversi respiro corto (dispnea). Quanto è frequente il problema? La glomerulonefrite è una malattia non frequente, con circa 1 ricovero su 7000 persone all'anno. La forma acuta colpisce in particolare i bambini .

Quali sono i rischi?
Il rischio principale di tutte le forme di glomerulonefrite è che possono determinare un'insufficienza renale cronica. Questo disturbo può provocare alta pressione sanguigna o ipertensione e anemia , poiché il rene svolge una parte fondamentale nella regolazione della pressione sanguigna e della produzione di globuli rossi.

Che cosa fare?
Se avete i sintomi di una glomerulonefrite, andate dal medico, che vi prescriverà un esame delle urine. Se il risultato di questo esame conferma l'esistenza della malattia, sarete ricoverati in ospedale per qualche giorno per ulteriori analisi, che comprenderanno una urografia e probabilmente una biopsia del tessuto renale.

Qual è il trattamento?
Molte forme di glomerulonefrite sono tanto lievi che non richiedono alcun trattamento specifico; altre forme possono essere trattate con farmaci steroidei o citotossici. Se avete edemi, potrà essere utile un diuretico. Anche l'ipertensione deve essere curata e può essere necessaria l'assunzione di compresse di ferro e forse trasfusioni di sangue se siete anemici in conseguenza della malattia. Se la glomerulonefrite determina un'insufficienza renale, sarà praticato un trattamento adeguato.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.