Contattaci

Le fibre riducono il pericolo di emorroidi e di diverticolosi, inoltre le fibre hannno una funzione preventiva nei confronti del cancro del colon, del diabete e dei disturbi vascolari.

Le fibre riducono il pericolo di emorroidi e di diverticolosi, inoltre le fibre hannno una funzione preventiva nei confronti del cancro del colon, del diabete e dei disturbi vascolari.

Presenti soltanto negli alimenti di origine vegetale, le fibre sono filamenti che costituicono la struttura delle piante. Poiché non sono attaccate dagli enzimi digestivi, transitano per l'apparato gastrointestinale senza che, dal punto di vista nutritivo, l'organismo ne tragga beneficio. Perché allora gli esperti di scienza dell'alimentazione raccomandano di consumare regolarmente alimenti ricchi di fibra? Questa sostanza svolge un'azione importante per aiutare il corpo ad eliminare i residui della digestione. In altre parole, favorisce l'evacuazione intestinale contribuendo cosi a risolvere la stitichezza e a ridurre il rischio di emorroidi e di diverticolosi. Di recente si è parlato anche dell'azione preventiva della fibra nei confronti di malattie come il cancro del colon, il diabete e i disturbi vascolari. Gli studiosi discutono questo aspetto e ci vorrà del tempo prima che si pronuncino in maniera definitiva.

Fuori discussione è invece il fatto che la presenza delle fibre nella dieta aumenta il senso di sazietà. Questo perché, assorbendo acqua, le fibre si gonfiano; la massa alimentare acquista così volume e soddisfa la fame senza fornire calorie. Contengono la fibra i cereali, la frutta, la verdura, i legumi. Ma i derivati del frumento ne hanno quantità irrilevanti a causa delle numerose raffinazioni a cui vengono sottoposti. D'altro canto, consumare cibi integrali non sempre significa avere la garanzia della presenza ottimale di fibra. Ne l'uso della crusca, il residuo della macinazione dei cereali, risolve il problema.

Composta prevalentemente di ligno-celluIosa e consumata per risolvere la stipsi, a volte provoca l'effetto contrario, intasando l'intestino invece di liberarlo. È preferibile perciò ricercare la fibra negli alimenti crudi, come la frutta e la verdura. Insalata, pomodori, carote, sedani, mele, pere, cavolfiori sono ottime fonti di fibra, così come i legumi secchi e la frutta secca. La fibra è contenuta nella frutta, nella verdura e nei cereali. I derivati del frumento sottoposti a numerose raffinazioni ne contengono dosi minime.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.