Contattaci

Cosa fare se avete perso il senso dell'olfatto o del gusto?

Cosa fare se avete perso il senso dell'olfatto o del gusto?

«Anosmia» è il termine tecnico che indica una perdita del senso dell'olfatto (e, tra l'altro, anche del gusto) che persista anche quando non vi sia una causa ovvia, come un raffreddore . Le cause più comuni di anosmia sono le affezioni croniche come la rinite allergica o i polipi nasali . Molto raramente può essere sintomo di tumore al cervello o può verifìcarsi in seguito a traumi del capo che interrompano i nervi olfattivi (cioè quelli che trasportano le sensazioni olfattive dal naso al cervello).
Che cosa fare? Se avete perso il senso dell'olfatto o del gusto, consultate il medico, che probabilmente troverà un'affezione del naso che può essere trattata, curando cosi anche l'anosmia. Se nel naso non vi sono segni di alterazioni, il medico potrebbe indirizzarvi da un neurologo, che eseguirà alcuni test diagnostici. E poco probabile che i vostri nervi olfattivi siano stati danneggiati; se lo sono, è improbabile che il danno possa essere riparato.
Posizione dei nervi olfattivi
Il nervo olfattivo, ben protetto all'apice del naso, subito sotto la base del cervello, trasforma la percezione olfattiva in impulsi nervosi. Questi impulsi viaggiano attraverso i nervi fino al bulbo olfattivo cerebrale.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.