Contattaci

In quali casi è necessario l'uso della diatermocoagulazione

In quali casi è necessario l'uso della diatermocoagulazione

La diatermocoagulazione è un procedimento, noto anche come elettrocoagulazione, che provoca, mediante un ago sottile collegato a un apposito strumento, leggere scariche elettriche in determinati punti della pelle. La si usava in passato molto frequentemente per coagulare i capillari della coupcrose, ma oggi si preferisce ricorrere alla laserterapia . è comunque un ottimo sistema per ottenere una depilazione definitiva: il dermatologo "brucia" con l'ago ogni radice pilifera, rendendola sterile. Alla fine del trattamento restano sulla pelle, in corrispondenza del pelo tolto, minuscole crosticine, che poi cadono senza lasciare segni, sempre che l'operazione sia stata eseguita correttamente. Questo sistema è consigliabile solo quando i peli da eliminare sono radi: in caso contrario diventa un trattamento lungo e costoso, poiché in ogni seduta è possibile eliminare solo un numero limitato di peli.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.