Contattaci

Impotenza e fattori vascolari:fumo, l'ipertensione, il diabete mellito rappresentano quindi notevoli fattori di rischio per l'impotenza su base vascolare

Impotenza e fattori vascolari:fumo, l'ipertensione, il diabete mellito rappresentano quindi notevoli fattori di rischio per l'impotenza su base vascolare

La riduzione della funzione erettile, sebbene costituisca di per sé una patologia benigna, presenta spesso un importante impatto sullo stato di salute generale di molti uomini. Si stima che negli USA 10 milioni di uomini soffrano di impotenza. Nel 1985 in usa si sono eseguite oltre 400.000 visite ambulatoriali e oltre 30.000 ricoveri ospedalieri per tale patologia, con un costo totale di 146 milioni di dollari. Gli studi epidemiologici sull'incidenza dell'impotenza si sono dimostrati difficili e incompleti, per motivazioni svariate, principalmente l'impatto psico-socio-etico di tale malattia.
L'impotenza si associa spesso ad altre patologie generali. E stato evidenziato che gli uomini di mezza età con salute cagionevole presentano una probabilità sei volte maggiore rispetto alla norma di avere disfunzioni sessuali; tale probabilità aumenta di 40 volte nei soggetti di età maggiore ai settantenni. E stata stimata un'incidenza del 27% di impotenza in pazienti con età superiore ai cinquant'anni, che si sottoponevano a periodici controlli del proprio stato di salute.

Cause
Si ritiene che le patologie croniche siano responsabili della riduzione della funzione sessuale correlata all'età.
Impotenza e fattori vascolari. L'associazione tra impotenza e vasculopatie è ben documentata. Si ritiene che le alterazioni dell'apporto ematico (insufficienza arteriosa) e del deflusso ematico (disfunzione veno-occlusiva) nei confronti del pene rappresentino la causa più frequente di impotenza organica. Anomalie della componente arteriosa dell'erezione sono state osservate nei pazienti con infarto del miocardio, in quelli sottoposti a by-pass coronarico, negli incidenti cerebro-vascolari, nelle malattie vascolari periferiche e nell'ipertensione. Il 57% dei pazienti sottoposti a chirurgia coronarica sono risultati impotenti.
Il 40-50% degli uomini con arteriopatia periferica clinicamente significativa soffrono di impotenza. L'8-10% dei pazienti ipertesi non trattati sono risultati impotenti al momento della diagnosi dell'ipertensione. Le vasculopatie rappresentano la principale causa di impotenza nei pazienti diabetici (dove peraltro esiste anche una componente neurogena, da danno alle terminazioni nervose periferiche). Nei diabetici si stima che l'impotenza sia presente nel 35-50% dei casi e in alcune statistiche la percentuale ha raggiunto il 75%. Nel 12% dei casi l'impotenza è il sintomo di esordio del diabete. Nei diabetici l'incidenza di impotenza è correlata all'età, riscontrandosi con punte superiori al 50% nei soggetti con età maggiore di sessantenni. Inoltre i soggetti diabetici presentano un esordio dell'impotenza a un'età più bassa rispetto agli altri. I pazienti diabetici af- fetti anche da ipertensione presentano impotenza nel 40-80% dei casi. Diversi studi hanno evidenziato che l'incidenza di impotenza di natura organica aumenta con l'aumentare dei fattori di rischio vascolari presenti nel paziente. Il fumo, l'ipertensione, il diabete mellito rappresentano quindi notevoli fattori di rischio per l'impotenza su base vascolare.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.