Contattaci
Iperfagia e sindrome da anormale controllo del peso possono progredire verso la bulimia

Iperfagia e sindrome da anormale controllo del peso possono progredire verso la bulimia

Chi è affetto da iperfagia o sindrome da anormale controllo del peso può progredire verso uno stato bulimico o perfino guarire senza alcun aiuto. Quest'ultima eventualità si verifica raramente.

L' iperfagia comporta gli stessi episodi compulsivi di eccessi alimentari che caratterizzano la bulimia, senza costituire motivo per successivi sensi di colpa e paure. Un soggetto di questo tipo non si precipita a mettere in atto drastiche misure per eliminare il cibo e, a patto che gli eccessi si manifestino solo sporadicamente, non si verifica alcun aumento di peso di rilievo. I ragazzi e gli uomini hanno maggiori probabilità di darsi all'iperfagia piuttosto che a una vera bulimia. L'iperfagia può paragonarsi al partner di una sola notte: normalmente tè ne liberi senza correre troppi rischi. Se però diventa un'abitudine segnala l'esistenza di problemi emotivi e affettivi di fondo, che hanno buone probabilità di ripercuotersi sul lavoro e sulle attività sociali. Può associarsi a volte con l'alcolismo e con l'abuso di droghe.

A parte l'assenza del vomito e l'uso dei purganti, l'iperfagia è talmente simile alla bulimia che sembra rientrare in quest'ultimo disturbo. Quando però il soggetto «scopre» l'immediato, anche se illusorio, senso di liberazione pro vocato dal vomito o da altri comportamenti bulimici, diventa bulimia al cento per cento. La sindrome da anormale controllo del peso è un altro dei di sordini alimentari scoperto di recente, non ha esattamente la stessa gravita della bulimia, ma finisce spesso col confondersi con questi. II 93 per cento di chi ne soffre è di sesso femminile. Il problema principale sta nel sentirsi grasse pur avendo un peso normale.

E' all' opposto dell'iperfagia: si cominciano a prendere misure contro la paura di ingrassare, digiuno, vomito e purganti, anche se non si è mangiato particolarmente troppo. Com'è naturale diventerete terribilmente affamate, comincerete a ingurgitare cibo in grandi quantità e vi ritroverete in balia delle caotiche modalità alimentari tipiche della bulimia. Presto si presenteranno anche mestruazioni irregolari e variazioni di umore. A quel punto sarete diventate bulimici tutti gli effetti.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.