Contattaci
I raggi ultravioletti stimolano anche i melanociti a produrre una maggior quantità di melanina, responsabile dell'abbronzatura dopo esposizione al sole

I raggi ultravioletti stimolano anche i melanociti a produrre una maggior quantità di melanina, responsabile dell'abbronzatura dopo esposizione al sole

Si chiamano raggi ultravioletti i raggi caratterizzati da una lunghezza d'onda che va da 14 a 397 nanometri (nm); nello spettro elettromagnetico sono collocati oltre lo spettro visibile (397 723 nm) da una parte ed i raggi X dall'altra. I raggi ultravioletti sono presenti nello spettro solare e non arrecano danno all'occhio umano a meno che non siano accentuati da riflessioni di specchi o da altri accorgimenti.
L'esposizione per una certa durata alle radiazioni ultraviolette può arrecare danni alla cornea, come può accadere a chi lavora in queste condizioni senza la protezione degli occhiali di Crookes. Nei casi di disepitelizzazione si provvederà terapeuticamente mediante il bendaggio oculare e la somministrazione di pomate oftalmiche riepitelizzanti a base di vitamina A e D. I raggi ultravioletti stimolano anche i melanociti a produrre una maggior quantità di melanina, responsabile dell'abbronzatura dopo esposizione al sole.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.