Contattaci
Apparato respiratorio e polmoni

Apparato respiratorio e polmoni

L'apparato respiratorio è formato, innanzitutto, da due polmoni che sono gli organi effettivamente destinati allo scambio dei gas respiratori; inoltre è composto dalle vie aeree, che sono una successione di organi dentro i quali passa l'aria e perciò mettono in rapporto i polmoni con l'ambiente esterno.
Le vie aeree sono costituite da: le cavità nasali, la faringe, la laringe, la trachea e i bronchi. Le cavità nasali, sono rivestite da una mucosa, ricca di vasi sanguigni e, nelle narici, presentano una rilevante pelosità. Nelle cavità nasali sono alloggiati i ricettori degli odori che, nell'insieme, formano la membrana olfattoria. La faringe è la porzione delle vie aeree che segue le cavità nasali; in essa, oltre all'aria, transita anche il cibo. La laringe è un organo di forma piramidale che occupa la parte anteriore del collo, in essa sono presenti diverse cartilagini, fra le quali una forma un rilievo, il cosiddetto pomo d'Adamo, che è particolarmente pronunciato negli adulti maschi. Nella parete interna della laringe vi sono quattro pieghe che vengono più o meno tese da appositi muscoli: sono le corde vocali.
Queste corde vibrano quando l'aria attraversa la laringe, uscendo dai polmoni; in tal modo si creano dei suoni inarticolati, che vengono trasformati in linguaggio articolato, cioè in parole, 'dalla bocca, dalla lingua, dal palato, dai denti e dalle labbra (meccanismo della fonazione). Alla laringe segue al trachea, un corto tubo (10 cm) che si estende nel collo e nella parte alta del tronco, rinforzato da anelli cartilaginei che lo tengono sempre aperto. La trachea si biforca originando due bronchi, ognuno dei quali si dirige all'interno di un polmone, dove si ramifica in numerosissimi condotti che, nell'insieme, costituiscono l'albero bronchiale.
I polmoni sono due grandi masse spugnose costituite da un'impalcatura di tessuto connettivo che accoglie l'albero bronchiale essi occupano gran parte della cavità toracica e poggiano sul diaframma, muscolo a forma di cupola che separa i visceri del torace da quelli dell'addome. Ciascun polmone è avvolto da una doppia membrana, la pleura, fra le cui lamine è presente un liquido lubrificante, il liquido pleurico. Ognuno dei due rami dell'albero bronchiale si dirama in una fitta rete di tubazioni che aumentano di numero e, nel contempo, diminuiscono di diametro, finché ciascuna di esse finisce a fondo cieco in un grappolo di strutture globose dette alveoli .
La fondamentale funzione del sistema respiratorio, come abbiamo accennato, è quella dello scambio dei gas respiratori, scambio che coincide con la cosiddetta ventilazione polmonare. L'introduzione dell'aria nei polmoni è detta inspirazione, mentre l'espulsione dell'aria nell'ambiente è detta espirazione. Pertanto, la ventilazione polmonare comporta due processi: l'inspirazione e l'espirazione, seguiti da una breve pausa. L'insieme dei processi e della pausa viene denominato atto respiratorio. In sostanza, in ogni atto respiratorio si ha una modificazione di una certa quantità di aria che, da aria inspirata, diviene aria espirata o fiato.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.