Contattaci

Il consumo di barbabietola ha un effetto positivo sul fegato sulla funzionalità intestinale e sui livelli di colesterolo.

Sei in: HOME

Il consumo di barbabietola ha un effetto positivo sul fegato sulla funzionalità intestinale e sui livelli di colesterolo.

Le barbabietole appartengono alla stessa famiglia degli spinaci e dei cardi. Si mangiano sia le foglie sia le radici. In origine le barbabietole erano coltivate in Europa e in Asia, ma ora sono coltivate in tutto il mondo, come verdura e per la produzione dello zucchero. I vantaggi per la salute. Le foglie di barbabietola hanno valori nutrizionali maggiori della radice perché contengo-no più calcio, ferro, vitamina A e vita-mina C. Le radici di barbabietola sono utilizzate da tempo per usi medicinali, con particolare attenzione ai problemi del fegato. Le barbabietole si sono guadagnate una certa fama per le loro proprietà anticancro. E' stato dimostrato che la fibra di barbabietola ha un effetto positivo sulla funzionalità intestinale e sui livelli di colesterolo.

Scelta e preparazione.
Le barbabietole di buona qualità devono avere la parte verde intatta. Le foglie devono essere fresche, senza segni di alterazione. Foglie un pochino flosce possono riprendersi se le mettete in frigo immerse nell'acqua (se è troppo tardi eliminatele). Le radici devono essere sode, lisce e di un bel colore rosso-viola (e non mollicce, rugose e di colore spento). Le barbabietole fresche, complete della parte verde, possono durare in frigo per 3-5 giorni; senza la parte verde possono re-stare in frigo per 2-4 settimane. Le barbabietole più piccole in genere sono le migliori da trasformare in succo, mentre le varietà più grandi sono migliori cotte. In genere le barbabietole vengo-no cotte a vapore. Il loro sapore neutro le rende molto adatte per aggiungere colore ai piatti di verdura. Uno dei migliori piatti a base di barbabietola è il borsc, una densa minestra di barbabietole che viene servita fredda o calda.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.