Contattaci

La pancreatite è una malattia grave, caratterizzata da dolore acuto e molto intenso, localizzato nelle parte alta dell'addome.

La pancreatite è una malattia grave, caratterizzata da dolore acuto e molto intenso, localizzato nelle parte alta dell'addome.

Il pancreas è una ghiandola che si trova nella parte più profonda dell'addome situata tra lo stomaco ed il duodeno. Il pancreas è di fondamentale importanza in quanto svolge numerosissime funzioni tra quali due sono particolarmente importanti: 1) la produzione dei succhi gastrici. 2) La produzione dell'insulina.
1) I succhi gastrici sono delle sostanze che vengono versate all'interno dell' intestino; ed hanno la funzione di attaccare gli zuccheri, i grassi e le proteine che compongono i cibi, di separarli da questi, ridurli ad una fine poltiglia che può essere così facilmente assorbita dal sangue.
2) L'insulina è un ormone che viene direttamente versato nel sangue; la sua funzione è quella di far entrare gli zuccheri, assorbiti dal sangue a livello intestinale, nelle cellule che compongono il nostro corpo, essendo gli zuccheri per così dire, il carburante di questi piccoli elementi.

La pancreatite acuta è una malattia purtroppo molto frequente tra gli assuntori di alcool, specie quando l'assunzione è saltuaria ed eccessiva. È una malattia grave, spesso mortale, caratterizzata da dolore acuto e molto intenso, localizzato nelle parte alta dell'addome, che compare quasi all'improvviso specie dopo un pasto abbondante e ricco di grassi e di bevande alcooliche. Il dolore, che dura 48 ore, è continuo, di tipo trafittivo, non diminuisce durante la malattia ma tende ad aumentare, tanto da costringere il malato a respirare molto superficialmente in modo da non muovere l'addome.

Il dolore si diffonde a mo' di cintura a tutto l'addome, si estende verso l'alto fino alle spalle. Insieme al dolore compare spesso il vomito che è violento ed abbondante tanto che le condizioni generali del malato divengono sempre più gravi: egli diviene pallido, la temperatura si eleva fino ai 39 40° C, compare un collasso cardiocircolatorio . Nei casi in cui il malato non muoia si ha un improvviso miglioramento dei sintomi, e rapidamente si ha la guarigione. Con l'assunzione di alcool continua può verificarsi l'insorgere della pancreatite acuta in maniera più grave, portando inevitabilmente alla morte.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.