Contattaci

In cosa consiste il delirium tremens e quali sono le cause che possono scatenare questa malattia?

In cosa consiste il delirium tremens e quali sono le cause che possono scatenare questa malattia?

II “delirium tremens” vede la propria insorgenza favorita da malattie quali la polmonite, le malattie gastrointestinali, i traumi. L'azione di sostanze tossiche, prodotte da un alterato ricambio organico causato da lesioni di origine alcoolica a carico di organi interni e soprattutto dell'apparato gastrointestinale e del fegato, si ritiene sia la causa del delirium tremens, e non come verrebbe da pensare, una lesione diretta sui centri nervosi operata da parte delle sostanze alcooliche. I soggetti che vengono colpiti da tale forma, dopo un periodo più o meno breve in cui soffrono di insonnia, vertigini, ansia ed irrequietezza, cadono improvvisamente in uno stato di confusione allucinatoria, che è caratterizzato da allucinazioni visive, uditive e talora anche tattili.

Tali visioni, che spesso possono essere contemporanee, sono sempre mobili e fantastiche. Il malato vede intorno a sé una miriade di figure che si agitano avventandosi contro di lui: uomini che cantano, ridono, si beffano di lui, lo minacciano e lo ingiuriano, animali di ogni genere, grandi e piccoli che entrano dalla finestra, si arrampicano sulle pareti ed assaltano il letto ed il corpo del malato: molto spesso si tratta di orde di insetti o di serpenti. Egli sente urla, ruggiti, miagolii, sibili.

Il comportamento e l'umore del malato variano a seconda del tipo di allucinazioni: se queste sono sgradevoli, paurose, minacciose o terrificanti, il paziente è terrorizzato ansioso e spaventato, si agita, tenta di difendersi dagli assalti di bestie o persone, scaccia gli insetti gesticolando ed alzandosi dal letto, tenta di fuggire, sbatte contro porte e finestre, diventa violento con le persone presenti, tenta il suicidio. Se invece le allucinazioni sono piacevoli, con scene comiche o grottesche, il malato appare sereno e tranquillo, si diverte ed assiste ridendo alle visioni. Spesso si ha un umore misto di ansia ed euforia, caratteristico dei grossi consumatori di bevande alcooliche. La coscienza durante il delirium tremens è offuscata come durante un normale sogno; c'è un grave disorientamento sia spaziale che temporale il malato vede gli oggetti e le persone trasfigurati; a volte crede di essere nel proprio ambiente di lavoro e si immedesima nella vita e nelle azioni professionali, compiendo a vuoto i gesti che compieva nel suo abituale lavoro: in questo caso si parla di «Delirio professionale».

Questo stato confusionale è interrotto, di tanto in tanto, da brevi momenti in cui il soggetto riacquista coscienza e lucidità, ed è in grado di ricordare e quindi di raccontare le allucinazioni di cui è stato protagonista. Dal punto di vista fisico è presente l'insonnia e molto spesso la febbre che può raggiungere anche i 40 gradi centigradi. Il caratteristico tremore che ha poi dato nome alla malattia, è a scosse ampie ed irregolari; si estende dalle mani alle braccia ed al viso; la parola diviene inceppata e disarticolata, la scrittura è irregolare, tortuosa e difficilmente decifrabile. Il paziente presenta anche un certo ritardo nei riflessi, a volte ha le pupille disuguali, e reagiscono molto lentamente se colpite dalla luce. Il delirium tremens ha una durata dai 2 ai 5 giorni; in alcuni casi i disturbi sopra menzionati sono attenuati; in altri invece lo stato allucinatorio si presenta solo di notte, prolungandosi però per alcune settimane.

La guarigione si ha al temine della crisi, seguita spesso da un lungo sonno che può durare anche 48 h; a volte invece si assiste al graduale attenuarsi delle allucinazioni, e alla corrispondente ripresa della coscienza. Dopo di che il paziente ritorna allo stato di alcoolista cronico, da cui non raramente ricade nel delirium tremens. In alcuni casi, dove cioè sia presente uno stato di insufficienza cardiaca o epatica oppure renale, o anche dove vi sia uno stato di epilessia si può arrivare al decesso del paziente. Infine ci può essere il passaggio da una crisi di delirium tremens alla Sindrome di Korsakow.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.