Contattaci

Si è scoperto che il sogno ha un'importante funzione per l'equilibrio psicologico di una persona.

Si è scoperto che il sogno ha un'importante funzione per l'equilibrio psicologico di una persona.

Tutti sognano, anche coloro che dicono di non sognare mai. Lo si è verificato con esperimenti di laboratorio. Tutte le persone sottoposte agli esperimenti, se venivano svegliate in una fase particolare del sonno, riferivano che stavano sognando. Ma se venivano distratte, o si riaddormentavano subito, al risveglio non ricordavano più il loro sogno. Quindi, chi crede di non avere sognato, in realtà si è solo dimenticato. Ma che cos'è il sogno? È un'attività fantastica, involontaria. Si sogna mentre si dorme, e più precisamente in una fase del sonno, durante la quale i muscoli del corpo si rilassano, il respiro diventa irregolare e gli occhi, pur restando chiusi, prendono a muoversi rapidamente.

Gli esperimenti fatti hanno svelato che ognuno di noi sogna almeno per un'ora e mezzo a notte e che i sogni del mattino sono più vividi di quelli della sera. Si è scoperto che il sogno ha un'importante funzione per l'equilibrio psicologico di una persona. Si è anche scoperto che l'abuso di certe sostanze, come l'alcol, le anfetamine e i barbiturici, riduce l'attività onirica. Dal punto di vista fisiologico, il sogno è un fenomeno nervoso. Ma le emozioni che un sogno suscita in chi lo fa, e il significato che assume, hanno radici psicologiche profonde, e spesso oscure. Fin dall'antichità si è pensato che i sogni avessero un significato. In molte culture, sono stati visti come messaggi premonitori: secondo la leggenda, per esempio, la regina Ecuba, moglie di Priamo rè di Troia e madre di Ettore, mentre aspettava un secondo figlio sognò di partorire una fiaccola accesa, il cui fuoco si estendeva a tutta la città: il sogno avvisava la madre che il figlio che sarebbe nato.

Paride, avrebbe distrutto Troia. E così fu. O, almeno, così racconta la leggenda. Ancora oggi molte persone credono che il sogno porti profezie, ma in realtà questo non è mai stato provato. Quello che invece gli antichi indovini avevano giustamente capito è che il sogno ha dei significati simbolici, ossia, dietro ai contenuti manifesti (quelli che si ricordano e si possono raccontare) ha degli altri contenuti, nascosti e indecifrabili a un'analisi superficiale. Capita spesso, dopo aver fatto un sogno, di provare una strana sensazione, come se il sogno ci avesse rivelato una parte segreta di noi stessi, piacevole o spiacevole, qualcosa che di giorno, da svegli, non riusciamo a cogliere. A volte si racconta il sogno, proprio per il bisogno di riviverlo, e si cerca di interpretarlo. Che cosa avrà voluto dire la persona morta che è apparsa in sogno? Perché ho sognato di cadere? O di volare? O di girare nudo per la strada? O di voler correre, ma di non riuscire a farlo? A queste domande la tradizione popolare risponde con la Cabala, una tecnica magica che traduce i sogni in numeri da giocare al lotto. Ma la Cabala non ha nulla di scientifico e il lotto va preso solo come un gioco. È stata invece la psicanalisi a fare dell'interpretazione dei sogni una tecnica scientifica.

Da quando Freud, e poi Jung, hanno studiato i sogni dei loro pazienti, si è visto che i sogni sono la strada attraverso cui si esprimono, e spesso si realizzano anche se in maniera fantastica, certi desideri sessuali o aggressivi che, mentre siamo svegli, teniamo sotto controllo. Per esempio, provare mentre si dorme la sensazione di volare, vorrebbe dire, in realtà, che si sta provando una sensazione erotica. Sognare di trovarsi nudi in mezzo alla gente, oppure di venire sorpresi in situazioni imbarazzanti, vorrebbe dire che ci sono, in noi, dei desideri e degli istinti che di solito nascondiamo agli altri, e che in quel momento della nostra vita vengono invece a galla. Da notare che spesso nel sogno si intrecciano sentimenti che fanno parte delle nostre radici, del nostro passato, con episodi che appartengono al presente.

Mentre solo gli specialisti sono capaci di scovare i significati più reconditi di un sogno, chiunque di noi, riflettendo un po', può darne una prima interpretazione. Tanto per cominciare, si vedrà che i sogni raramente sono "neutri". Di solito si orientano verso i due poli opposti del piacere e del dispiacere.

I sogni piacevoli quasi sempre compensano qualcosa che manca nella realtà: il ragazzo che desidera la moto, se la sogna. La ragazza che vuole incontrare l'amore sogna di incontrarlo. Al contrario, chi è in ansia per qualcosa farà un brutto sogno: è tipico, per esempio, sognare di dovere affrontare un esame a scuola, quando nella realtà si sta per affrontare una prova importante, nel lavoro, in amore, nell'amicizia. Sognare di trovarsi in un tunnel senza via d'uscita può voler dire che ci si sta dibattendo in un problema difficile da risolvere: quale sia, ognuno può capirlo da solo. Sognare invece che si sta uscendo da un labirinto vuoi dire che si è vicini alla soluzione, oppure che si ha fiducia nelle proprie possibilità. Sono interpretazioni molto semplici, che non pretendono di svelare l'inconscio, ma che aiutano a capirsi di più. Spesso, quando si racconta un sogno, si scopre che altre persone ne hanno fatto uno simile. Ciò significa che il linguaggio dei sogni in parte è personale, e in parte è influenzato dalla cultura collettiva.

Va notato che sognano anche i bambini molto piccoli. Già verso i due anni sono in grado di raccontare quello che hanno sognato, anche se spesso lo scambiano per la realtà. Fin dalla più tenera età il sogno ha significati simbolici, esprime ansie, realizza desideri. E resta, fino alla vecchiaia, un compagno a volte piacevole e a volte scomodo dei nostri sonni. Non a torto si pensa che anche le condizioni ambientali influenzino i sogni: il caldo, il freddo, la digestione, la posizione in cui si dorme...





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.