Contattaci
Arresto respiratorio: regole per il pronto soccorso in caso di arresto respiratorio

Respirazione artificiale
La respirazione artificiale è una tecnica di pronto intervento volta ad affrontare uno stato di asfissia che impedisce la respirazione e mette in pericolo di vita (annegamento, strangolamento, impiccagione, folgorazione ecc.). Tra i vari metodi seguiti ricordiamo: metodo Sylvester: si corica l'infortunato in posizione supina con il torace lievemente rialzato, disponendo dietro la schiena un cuscino o altro in modo che il capo ricada all'indietro. Dopo essersi accertati che la lingua non sia rilassata in modo da occludere la laringe, afferrare, meglio se in due persone, le braccia del paziente al gomito e al [LEGGI RESTANTE]



L'asfissia può manifestarsi per mancanza improvvisa di aria in un ambiente chiuso
L'asfissia è una mancanza di apporto di ossigeno nel sangue per occlusione delle vie espiratorie: a livello degli alveoli polmonari non avvengono più gli scambi respiratori e quindi il sangue non può arricchirsi di ossigeno e desaturarsi dell'anidride carbonica. Tra le cause alcune sono esteme e di natura violenta o meccanica: si ha quando la cessazione del respiro è rapida ed è provocata da azioni che impediscono meccanicamente gli scambi dei gas respiratori nell'ambito polmonare. Questo tipo di asfissia violenta e meccanica è distinta in varie forme: 1) asfissia per occlusione degli orifizi respirat [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.