Contattaci
Alimentazione e dieta, tutte le informazioni per una corretta alimentazione
Sei in: HOME ALIMENTAZIONE
Link di approfondimento di questa sezione : Alimenti , Conservazione degli alimenti , Obesità ,

L'acqua inquinata: un rischio per la salute, la potabilizzazione dell'acqua.
L'inquinamento delle falde acquifere ha trasformato un bene tanto prezioso e indispensabile alla vita in una fonte di rischio per la salute. Quanti di noi conoscono il bromodiclorometano, il bis2clorometiletere oppure il tetracloroetilene? Probabilmente pochi. Però, quasi tutti li abbiamo bevuti o li beviamo tuttora. In che modo? Semplicissimo, con l'acqua che esce dal rubinetto. E non è tutto, vi sono anche i cosiddetti metalli pesanti quali il piombo, il mercurio e il cadmio che pur non avendo alcuna funzione biologica tendono ad accumularsi nell'organismo con un'azione tossica anche a bas [LEGGI RESTANTE]



L'alimentazione poco variata dei popoli primitivi mette in luce i pericoli dell'alimentazione occidentale troppo ricca e varia.
L'alimentazione poco variata dei popoli primitivi mette in luce i pericoli dell'alimentazione occidentale troppo ricca e varia. Chiunque cerchi di evidenziare i vantaggi e gli svantaggi dell'alimentazione occidentale resterà sorpreso nel constatare che il cibo occidentale è perfetto e nello stesso tempo è nocivo: ma ambedue i concetti sono veri.
La società industrializzata offre una maggiore varietà di cibi, più igiene e grande facilità di approvvigionamento; ma tutta questa varietà pone un problema difficilmente risolvibile: il problema della scelta. La capacità di scegliere il cibo nutriziona [LEGGI RESTANTE]


Conservazione degli alimenti
La quasi totalità del cibo che consumiamo è costituita da alimenti coltivati, allevati e preparati in stagioni e luoghi diversi. Di qui l'esigenza di mantenere a lungo e inalterati i principi nutritivi. La conservazione è dunque un fattore preminente dell'alimentazione attuale. Ed è di fronte a questa semplice constatazione che bisogna prendere atto di come le sostanze conservanti siano oggi ineluttabilmente presenti sulle nostre tavole.
D'altro canto non è pensabile di privarsi di piselli e fagioli in scatola con la giustificazione che chissà che cosa contengono, quando si consumano con regolarit [LEGGI RESTANTE]


Linee guida per contrastare l'effetto del caldo con un'alimentazione corretta
In primo luogo è importante non far mancare mai acqua all'organismo. Il rischio maggiore, soprattutto negli anziani, è la disidratazione, anche perché la persona di una certa età non sente facilmente lo stimolo della sete; ci si può organizzare predisponendo ogni mattina due bottiglie di acqua da cui ogni tanto bere un bicchiere, fino a consumare tutto il contenuto entro fine giornata. E' bene privilegiare, se possibile, l'acqua del rubinetto, che ha le caratteristiche chimico-fisiche ideali per reintegrare gli elettroliti persi con il sudore. Un'eccezione riguarda chi soffra di epilessia o malattie del [LEGGI RESTANTE]


Come cuocere i vari alimenti, dalla carne alle verdure, dai legumi agli ortaggi.
L'arte dei fornelli è, per convinzione unanime, un'alchimia tra chimica, fìsica e biologia e il locale adibito a cucina diventa un complesso laboratorio scientifico dove ogni giorno avvengono numerose, interessanti reazioni e trasformazioni. Infatti cucinare non è soltanto espressione di tradizione, fantasia e intelligenza: significa anche applicare alcune regole scientifiche precise e non casuali. Un antico manoscritto cinese rivela che la scoperta dei cibi cotti è stata fatta grazie a un disastro ecologico. Nel rogo di una foresta provocato da un fulmine, alcuni ammali rimasero intrappolati dalle fiam [LEGGI RESTANTE]


II cibo non è più solo un mezzo di nutrizione, ma anche un segno di cultura, un segno di comunicazione del nostro prestigio socioeconomico
A seconda dei punti di vista, l'alimentazione viene considerata un'arte (la gastronomia) o una scienza (la nutrizione). Si tratta pero di due facce della stessa medaglia che devono e possono convivere: importante è seguire alcune regole fondamentali. Mangiare bene significa soddisfare al meglio le esigenze dell'organismo,senza per questo trascurare le delizie del palato e i piaceri della convivialità. D'altro canto la dieta non deve essere intesa come qualcosa di restrittivo e di limitante, ma per quello che è realmente: una regola alimentare che suggerisce la quantità e la qualità del cibo da consumar [LEGGI RESTANTE]


Le Linee Guida per una sana alimentazione italiana
L'Istituto Nazionale di Nutrizione ha approntato le Linee Guida per una sana alimentazione italiana. Mantenersi nei limiti del peso normale contribuisce a vivere meglio e più a lungo. L'eccesso di peso nei suoi vari gradi, come sovrappeso, obesità di medio grado e obesità di alto grado, è per lo più il risultato di abitudini alimentari squilibrate dal punto di vista energetico: troppe calorie introdotte rispetto a quelle necessarie. Oggi in Italia poco meno della metà degli adulti oltre i 30 anni è in sovrappeso, e di questi un quinto è decisamente obeso. La tendenza in questa direzione si profila, [LEGGI RESTANTE]


I dieci punti della dieta mediterranea
Tutto il mondo oggi guarda all'italian way of eating e quindi alla dieta mediterranea, cioè al modo italiano di mangiare, il più vicino, secondo gli americani, ai dietary goals(obiettivi dietetici) stabiliti per conservare la salute, il nostro tradizionale modello alimentare ha preso il nome di dieta mediterranea in quanto è basato soprattutto su prodotti tìpici: posta, frutta, verdura, olio d'oliva, pesce e pochi grassi animali.
La tutela della salute, dunque, sta negli ingredienti e nella ricchezza di sapori della cucina italiana: largo ai nostri piatti tradizionali, in particolare a quelli [LEGGI RESTANTE]


Il digiuno è utilizzato come coadiuvante nella cura delle malattie più varie ma è da praticarsi solo sotto stretto controllo medico
È uno dei metodi terapeutici più antichi che l'uomo conosca. Da sempre è impiegato come terapia naturale per disintossicare l'organismo e liberarlo dai veleni che vi si sono accumulati. La funzione del digiuno, a cui è riconosciuto un ruolo assai importante nell'ambito della medicina naturale, è infatti quella di frenare l'assimilazione in modo da sospendere l'introduzione di nuovi elementi tossici e mettere in grado l'organismo di dedicarsi totalmente alla funzione catabolica o di eliminazione. Un normale trattamento di digiuno prevede il succedersi di due fasi: la prima dura trequattro giorni, ed è [LEGGI RESTANTE]


Come lo stress condiziona il metabolismo.
Lo stress non sempre è da considerare un fenomeno negativo, quando si hanno dei picchi seguiti da periodi di «recupero», serve ad attivare l'intero organismo, ma quando diventa costante, come visto, può innescare una reazione a catena che mina le fondamenta di tutta la nostra fisiologia biochimica.
Difficoltà a dimagrire, intolleranze alimentari, gastriti, coliti, patologie cardio-vascolari, tendenza a contrarre infezioni, alle malattie autoimmuni (come artrite, ulcera, dermatiti, diabete lupus, sclerosi e tiroidite), agli acciacchi, alla spossatezza continua, alla caduta in una grigia vision [LEGGI RESTANTE]


Se lo stile di vita alimentare, emotivo e fisico migliora ci saranno dei riflessi positivi sulla forma fisica
La sfera emozionale può influire notevolmente sullo stato fisico. La vita sedentaria non solo fa perdere il contatto intimo con il proprio corpo e la sensibilità allo sforzo fisico, ma scoraggia a rimettersi continuamente in gioco nel labirinto della quotidianità; anche nella sofferenza, invece di imboccare la «propria strada» e seguire ciò per cui si è portati, si finisce per scegliere quella indicata dai più. Molti danno un'eccessiva importanza ai problemi di coppia come causa del proprio stato d'animo: in realtà si tende ad attribuire troppa importanza alle questioni sentimentali e al sesso semp [LEGGI RESTANTE]


Come controlliamo il nostro appetito? Nuova frontiera per regolare l'obesità e i disturbi alimentari.
Come controlliamo il nostro appetito? La risposta potrebbe venire proprio da quegli insetti che spesso disprezziamo e tentiamo di liberarcene: le mosche, in particolare le mosche della frutta. Biologi dell'UC (University of California) di San Diego hanno identificato i meccanismi molecolari, scatenati dalla fame, nei suddetti insetti. In che modo? Si è osservato che si rafforzano le risposte del sistema nervoso verso l'olfatto, permettendo a questi insetti e, probabilmente ai vertebrati, incluso gli uomini, di diventare più abili ed efficaci nell'approvvigionamento del cibo. La scopert [LEGGI RESTANTE]


Frutta e verdura sono fonti vitaminiche importantissime per l'alimentazione umana.
Due sono i gruppi in cui gli esperti di nutrizione suddividono frutta e verdura. Nella prima classificazione rientrano la frutta e la verdura che forniscono all'organismo soprattutto vitamina A, come le albicocche, i cachi, le carote, la zucca, la bieta, la cicoria, gli spinaci, i pomodori, le olive da tavola, etc. Fanno parte del secondo gruppo i prodotti che forniscono principalmente la vitamina C, come le arance, i limoni, i mandarini, i lamponi, i cavolfiori, i pomodori, le fragole, la lattuga, gli ananas, i peperoni, l'uva, le banane, i fichi, etc. Oltre alle vitamine, la frutta e la verd [LEGGI RESTANTE]


I trigliceridi possono essere pericolosi se nn sono tenuti sotto controllo.
II combustibile che abbiamo in maggiore abbondanza è costituito dai grassi, presenti sotto forma di trigliceridi nei muscoli e negli strati adiposi... in certi casi, purtroppo, ben visibili. Si tratta dì un combustibile poco pregiato per quanto concerne l'intensità, ma molto utile per i lavori lunghi in genere. Si sente spesso parlare di questi grassi, soprattutto quando a una certa età bisogna controllarli regolarmente.

I trigliceridi infatti, vanno mantenuti sotto il livello di sicurezza per evitare che da preziosi alleati nel movimento e nello sport si trasformino in pericolo [LEGGI RESTANTE]


I germogli sono un alimento sano e nutriente.Di seguito spieghiamo come si coltivano i germogli nel vaso.
Poco diffusi in Italia data la larga disponibilità di frutta e di verdura fresche, i germogli sono molto consumati in numerosi paesi per i quali costituiscono una delle fonti principali di vitamine. Da tempo anche i nostri supermercati alimentari mettono in vendita germogli di soia da consumare crudi in insalata, oppure appena sbollentati. È possibile coltivarli in casa partendo dai semi dei legumi (fagioli, ceci, lenticchie, ecc.) o dei cereali (frumento, granturco, ecc.). Deputati a dare la vita a nuove piante, i semi concentrano numerose sostanze preziose: carboidrati (sotto [LEGGI RESTANTE]


I grassi vanno limitati in quanto potrebbero essere causa di arteriosclerosi e infarto
Con i carboidrati, l'altra categoria di sostanze nutritive che fornisce prevalentemente energia è quella dei grassi o lipidi (dal greco lipos, grasso). Costituiti in misura principale da carbonio, idrogeno e ossigeno, i grassi forniscono 9 Calorie al grammo, risultando così gli alimenti energetici per eccellenza. Tutto ciò che l'organismo non utilizza viene trasformato in grasso (Metabolismo ). Di questo, una piccola parte costituisce la riserva di glicogeno , un'altra minima porzione si trova nel sangue e nelle cellule. Tutto il resto va a depositarsi nel tessut [LEGGI RESTANTE]


Quali grassi utilizzare per cucinare: i grassi di origine vegetali oppure i grassi di origine animale?
Tra i grassi di origine vegetale (olio d'oliva e oli di semi) e di origine animale (burro, lardo, strutto, ecc.) ci sono, differenze sostanziali. Prima di elencare le caratteristiche di ciascuno, è bene spendere ancora qualche parola. Oli vegetali e grassi animali sono tutti molto calorici: per 100 grammi di prodotto, si va dalle 900 calorie dell'olio di oliva alle 765 circa del burro e della margarina. L'olio di semi, a sua volta, fornisce 910 cal [LEGGI RESTANTE]


Il gusto e le papille gustative: come percepiamo i sapori.
Un meccanismo complesso e articolato per una sensazione immediata e piacevole: questo è il gusto. Le papille gustative, cioè la prima frontiera organica del gusto, non sono disposte sulla lingua in modo inde­terminato: quelle che sentono il dolce sono sulla punta, quelle che avvertono il salato e l'aspro a metà, quelle dell'amaro alla ra­dice della lingua. Dalla lingua e anche dal­la faringe, dove hanno sede altre papille gustative, partono poi dei nervi che porta­no fino al cervello le sensazioni dei sapori: e se queste sensazioni sono piacevoli, il cervello le rinvia al [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i fattori che possono far insorgere inappetenza?
II fatto di non avere fame provoca generalmente più allarme di quanto meriterebbe. In realtà i meccanismi biologici che regolano il senso della fame e quello della sazietà sono tanto complessi e sofisticati quanto estremamente precisi... Se è vero che basta la vista o l'odorato a stuzzicare l'appetito, è altrettanto vero che quando lo stomaco è pieno oppure il cibo che ci viene proposto non è di nostro gusto, siamo istintivamente portati a non mangiare. Perciò nella grandissima parte dei casi l'inappetenza di una persona sana è semplicemente una normale reazione biologica: abbiamo mangiato abbastan [LEGGI RESTANTE]


Lievito di birra, germe di grano, alghe e cerali integrali possono riequilibrare l'alimentazione: vediamone i benefici che scaturiscono con la loro assimilazione.
Un'alimentazione equilibrata, che contenga le giuste dosi di nutrienti i quali, lo ricordiamo, sono le proteine, i carboidrati, i grassi, le vitamine, i sali minerali e l'acqua non ha alcun bisogno di essere integrata. Tuttavia può capitare che la dieta giornaliera risulti carente di qualche elemento indispensabile. In questi casi, si può aiutare l'organismo fornendogli le sostanze necessarie a riconquistare l'equilibrio.

Il germe di grano. Per rendere i prodotti esteticamente più attraenti, nella preparazione del pane e della pasta il germe di grano viene separato dal chicco. In questa [LEGGI RESTANTE]


Il naturismo nell'alimentazione, vegetarismo e veganismo.
Il naturismo, teorizzato trent'anni fa da Paul Carton, ha come principio la capacità dell'organismo di autoguarirsi. Secondo Carton la malattia, frutto degli errori compiuti dall'uomo nell' amministrare se stesso (specie nell'alimentazione), può essere vinta riparando a questi errori e ripristinando una situazione più conforme al proprio equilibrio naturale con l'aiuto dell'energia vitale di cui ogni paziente dispone. Questa energia (sia quella posseduta dall'uomo sano sia quella che rimane durante la malattia), è stata misurata dallo studioso con un metro ricavato dall'utilizzazione di varie [LEGGI RESTANTE]


Il latte e i suoi derivati: caratteristiche nutrizionali di yogurt, gelato, panna e formaggi.
Quello che troviamo in commercio è vaccino e omogeneizzato. Viene cioè sottoposto a un processo che riduce la dimensione delle particelle di grasso, impedendo così la separazione della crema. In generale il latte è composto di acqua per 1'88 per cento, di proteine per il 3,5 per cento e di grassi per il 3,5 per cento. Le calorie totali, per 100 grammi, sono 60. Vediamo i vari tipi che il mercato offre.

Latte intero. Il contenuto medio di grasso varia da 3,5 a 3,8 per cento. Fornisce circa 600 calorie per litro.

Latte parzialmente scremato. Il contenuto di grasso non s [LEGGI RESTANTE]


I legumi forniscono all'organismo amminoacidi essenziali ma sono responsabili di formazione dei gas intestinali o flatulenza.
Poco considerate fino a qualche anno fa, le leguminose (fagioli, ceci, lenticchie, fave, piselli, lupini) acquistano giorno dopo giorno un ruolo importante nell'alimentazione. Sono infatti ottime fonti di proteine, presenti con quantità che oscillano dal 20 al 40 per cento (più del doppio rispetto ai cereali), una percentuale simile a quella della carne (le cui proteine sono però di qualità migliore). I legumi contengono anche carboidrati (sotto forma di amidi), vitamine del gruppo B e sali minerali (calcio, ferro, fosforo). La presenza degli amidi ne fa un alimento energetico; 100 grammi [LEGGI RESTANTE]


In cosa consiste il metabolismo? Quali sono le cause che determinano le malattie e disturbi del metabolismo?
È un termine che viene dal greco metabo-lè, mutazione, e che indica le continue e profonde trasformazioni che sono caratteristiche in ogni organismo. Nell'uomo il metabolismo organico ha manifestazioni anche clamorose, come la crescita dei capelli e delle unghie, per esempio, o il fenomeno della respirazione: tuttavia tutte le reazioni metaboliche avvengono nelle cellule, questi minuscoli e sofisticati laboratori chimici, attrezzati e programmali per le trasformazioni biologiche necessario alla vita. Il metabolismo viene suddiviso in due grandi capitoli:

Metabolismo energetico, attraverso i [LEGGI RESTANTE]


L'assunzione dei minerali attraverso l'alimentazione è necessaria in quanto svolgono svolgono compiti essenziali nel corpo umano.
Considerati a torto alla stregua di parenti poveri delle vitamine , soltanto da qualche tempo ai minerali viene dato il peso nutrizionale che loro compete. Largamente diffusi sulla crosta terrestre, sotto forma di sali, sono presenti nei vegetali, che li ricevono direttamente dal terreno, e negli animali, che si nutrono di vegetali. Insieme all'acqua, sono costituenti inorganici dell'organismo. I minerali si dividono in metallici e non metallici, Quando viene estratto dalla terra un minerale è composto da due o più atomi. Il comune sale da cucina, o cloruro di sodio, è infatti composto dal metall [LEGGI RESTANTE]


Sale da cucina: l'abuso è un fattore di rischio per l'ipertensione arteriosa.
Presente naturalmente nella grande maggioranza degli alimenti (a eccezione della frutta), lo aggiungiamo ai cibi cotti e crudi unicamente perchè fin da bambini ci abituiamo al suo sapore. Cosi il cloruro di sodio, il comune sale da cucina, è diventato, nel bene e nel male, un protagonista della nostra alimentazione che mettiamo in tavola dopo averlo estratto dalle miniere di salgemma o ricavato dall'acqua di mare. Il cloruro di sodio è costituito da due minerali essenziali. Il sodio e il cloro . II primo è indispensabile per mantenere l'equilibrio idrico delle cellule: trattiene infatti l'acqua nei te [LEGGI RESTANTE]


Avitaminosi A, B1, B2, B12, C, K, PP: sintomi, cause e pericoli.
L'avitaminosi sono stati morbosi provocati da carenza (cioè insufficienza) di una o più vitamine. Si designano con la lettera distintiva delle vitamine carenti.

AVITAMINOSI A
Si manifesta con disturbi visivi che consistono in diminuzione della capacità di adattamento all' oscurità, emeralopia (cecità alla luce crepuscolare), xeroftalmia (stato di secchezza con atrofia della congiuntiva, che rende opaca la cornea), secchezza della pelle e delle mucose, disturbi nella crescita dei denti.

AVITAMINOSI B1
O beriberi, è la malattia tipica di chi si alimenta quasi [LEGGI RESTANTE]


Il metabolismo degli obesi è significativamente diverso da quello degli individui di peso normale.
L'obesità è una disfunzione del ricambio caratterizzata da un accumulo eccessivo di tessuto adiposo. L'obesità può essere limitata a un aumento di peso o alla perdita della linea, ma spesso porta con sé sintomi patologici fra cui i più comuni sono difficoltà di respirazione dopo uno sforzo, depressione dello stato generale, dolori alle articolazioni che sostengono il peso eccessivo, intolleranza al caldo, disturbi digestivi e insonnia. All’obesità si associano spesso ipertensione arteriosa, insufficien [LEGGI RESTANTE]


Abitudini sbagliate possono far si che un pasto importante come la prima colazione non sia consumato nella giusta maniera.
Fra le errate abitudini alimentari, gli italiani hanno quella di limitare la colazione del mattino a un rapidissimo caffè, al massimo un cappuccino. Invece il primo pasto del giorno è della massima importanza: il corpo viene da lunghe ore di digiuno e per affrontare bene la giornata ha la necessità di fare il pieno. Anche i bambini, al mattino, devono consumare un pasto che consenta loro di avere energie sufficienti per la scuola e i giochi. D'altro canto, non c'è che l'imbarazzo della scelta: spremute e succhi di frutta, yogurt, latte, tè, caffè, pane, marmellata, biscotti, cereali, fette biscottate. [LEGGI RESTANTE]


Per i bambini e i ragazzi lo zabaione rap­presenta un ottimo alimento con cui fare colazione.
Un detto anglosassone dice che "un uovo al giorno tiene lontano il medico". Infatti iniziano la giornata mangiandone un paio. Anche nel nostro paese la tradizione del­l 'uovo come ricostituente è piuttosto dif­fusa , ma abbiamo alcuni pregiudizi nei suoi confronti. Per esempio non è rara la convinzione che l'uovo sia, dal punto di vista nutrizionale, un alimento completo. Invece, pur essendo della massima impor­tanza, non risulta composto da tutti i nu­trienti indispensabili: nell'uovo sono as­senti i carboidrati, il calcio così come manca la vitamina C.

Tuttavia l'uovo, è l'unico [LEGGI RESTANTE]


La dieta vegetariana può essere un' alternativa occasionale alla normale alimentazione: consigli utili per abituarsi alla dieta vegetariana gradualmente.
La maggior parte delle cosiddette malattie della civiltà : cardiopatie, ipertensione, ictus cerebrale, diabete, obesità tra le altre sono legate, anche se forse non direttamente causate, al tipo di alimentazione, caratteristiche degli occidentali, ricca di grassi animali, sale e zucchero, ma povera di fibra grezza. Ecco perché è bene, prima di scegliere questo tipo di alimentazione, chiedersi a cosa si è disposti e a cosa si deve rinunciare. Per esempio il vegetarianismo può essere una alternativa occasionale alla normale alimentazione (e a questo punto diventa una salutare dieta disintossican [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i rischi per la salute se vi dovesse essere un consumo eccessivo di vitamine? L'eccesso di vitamine come la carenza è ugualmente pericoloso.
Differenti per caratteristiche chimiche ma simili per la funzione che svolgono, le vitamine sono sostanze organiche presenti in piccole quantità negli alimenti. Anche se vecchie come il mondo, sono state scoperte soltanto in tempi relativamente recenti: nel 1906 lo scienziato inglese F.G. Hopkins enuncia la possibilità che l'alimentazione del genere animale possa contenere, oltre alle proteine, ai carboidrati, ai grassi e ai sali minerali, anche altri elementi non identificati. Cinque anni dopo il biochimico polacco Casimiro Funk isola alcune sostanze e, ritenendole erroneamente derivanti dall'ammoniaca, [LEGGI RESTANTE]


Il pesce oltre ad essere povero di grassi contiene le lipoproteine HDL che puliscono le arterie. Il fattore più importante relativo ai prodotti della pesca è sicuramente la freschezza.
Ricchi di proteine, vitamine e sali minerali, al contrario della carne i pesci sono poveri di grassi. A questo proposito, è utile ricordare che anche le carni apparentemente più magre contengono grassi nascosti. Addirittura i più grassi dei pesci, come l'anguilla e lo sgombro, contengono una quantità di grassi inferiore alle carni considerate comunemente più magre. Come è ormai noto, i grassi sono fonte di energia; cioè di calorie. Quelli in eccesso possono arrecare danni all'organismo, in particolare all'apparato cardiocircolatorio: il colesterolo , uno dei grassi più insidiosi, si deposita [LEGGI RESTANTE]


Quali sono gli indicatori statistici che indicano la qualità di vita?
L'espressione "qualità di vita" indica una serie di problemi caratteristici delle società più sviluppate. Nelle società arretrate, infatti, o in quelle che sono in via di sviluppo, la questione fondamentale è ancora quella della sopravvivenza o delle condizioni "sufficienti" alla vita. Una serie di indicatori statistici indica tradizionalmente le situazioni di questo tipo: eccone alcuni tra i più utilizzati.

L'approvvigionamento alimentare. Una insufficiente quantità di calorie introdotte giornalmente attraverso il cibo è la prima importante spia di una precaria situazione esistenzi [LEGGI RESTANTE]


Da cosa viene regolato il senso di appetito e sazietà? Quali sono le categorie di persone che rischiano maggiormente di diventare obese?
Scientificamente per obesità si intende un aumento del peso corporeo superiore del 10% a quello ritenuto statisticamente normale per un soggetto di una determinata età, sesso e taglia. Ad esempio, un uomo di 40 anni, alto un metro e settanta deve pesare con i suoi indumenti circa 70 kg: un peso superiore a questo del 10% deve essere considerato come la manifestazione di una obesità iniziale. Le corrispondenze taglia-peso per le differenti età e per i due sessi consentono di definire rapidamente le condizioni di un soggetto in rapporto ai vari parametri presi in esame. L'obesità dipende raramente da una [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i tipi di grassi da consumare in caso di ipercolesterolemia?
Per combattere una ipercolesterolemia bisogna in primo luogo determinare da dove proviene in base ai seguenti criteri:
• determinazione della quantità di sostanze grasse assorbite quotidianamente;
• misura del peso corporeo;
• determinazione del metabolismo degli zuccheri con una prova dell' iperglicemia provocata;
• determinazione del quantitativo di assorbimento di sostanze alcooliche.
Al termine di questa inchiesta, l'ipercolesterolemia può essere definita come dipendente dai grassi, da un eccesso di peso, da una trasformazione degli zuccheri in grassi o dall'alcool. Il [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le funzioni di un nutrizionista e quali quelle di un dietologo ?
Da un programma nutrizionale non ci si deve mai aspettare una ricompensa a breve termine sotto forma di risultati straordinari raggiunti in pochissimo tempo. Per questo ci si deve proporre di seguire un'alimentazione più equilibrata e di ricercare la propria nutrizione ideale per il solo piacere di depurare l'organismo e di ampliarne le capacità; che si ottengano o meno risultati deve essere irrilevante. Tra l'altro, per quale motivo non si dovrebbe conseguire una forma fìsica ottimale se si sta ricercando come rispettare i propri fabbisogni? È solo una questione di tempi individuali. L'alimentazione u [LEGGI RESTANTE]


Pesce truccato con il collirio e l'ammoniaca e venduto per fresco. Come riconoscere il pesce fresco?
Per riconoscere il pesce fresco esistono facili accorgimenti. L'occhio deve essere sporgente e lucentissimo. Qualcuno afferma che in certi ristoranti e presso alcuni pescivendoli si usa mettere qualche goccia di collirio nell'occhio del pesce, per farlo apparire freschissimo... Forse non è vero, ma certo è che con il pesce non si sta mai abbastanza attenti. Anche le squame devono essere lucenti, le branchie dal rosa vivo al rosso chiaro, mai però rosso scuro o brunastro. La carne deve essere soda al tocco. Se il pesce è merluzzo, dentice, cefalo o orata, deve avere il ventre bianco e fermo. La te [LEGGI RESTANTE]


Come eliminare o attenuare i cattivi odori in cucina ?
Odori (che non sono tutti necessariamente profumi) e rifiuti sono inevitabili in cucina. Come eliminare i cattivi odori in cucina, o perlomeno come mitigarne gli effetti? Per rifiuti intendiamo qui soprattutto quelli che, nonostante ogni attenzione, finiscono egualmente per andare nel lavello, ingorgandolo. (Per i rifiuti, diciamo cosi « normali », ci sono le normali portaimmondizie: vi consigliamo quelle di plastica, a pedale, con il secchiello interno asportabile; e vi ricordiamo che tutti i portaimmondizie vanno foderati con fogli di carta di giornale, se non si possiede il tipo che, al posto d [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le modifiche che subiscono gli alimenti durante la cottura? Cosa accade cuocendo gli alimenti in maniera sbagliata?
II caldo o, più esattamente, quella forma di energia che si chiama calore, ha un'enorme influenza sui cibi; basta pensare che li cuoce... Ma cos'è la cottura? Come si è detto poco fa, quando si « mette su » un pezzo di carne ad arrostire o quando si fa friggere un uovo neppure ci si immagina quanto complesso sia il processo di cottura: cucinare è un fatto talmente ovvio e naturale! Invece l'argomento è affascinante, e merita qualche pagina.

COS'È E A COSA SERVE LA COTTURA
Cerchiamo, innanzi tutto, di dare una definizione un po' precisa al termine corrente di cottura: lo potremo [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

La fisiologia dell'alimentazione e il fabbisogno alimentare.


10 regole per un sana alimentazione


Alimentazione giusta per eliminare i cuscinetti in vista dell'estate


La miglior dieta è quella che si riesce a seguire di più.


Le diete mediatiche più famose, con relativi commenti degli esperti


Di tutto, di meno ma senza eccessi


Ascaridiasi


L'avitamitosi può provocare scorbuto e pelleagra.


La diagnosi per la Botriocefalosi si basa sui disturbi addominali caratteristici di tutte le malattie da vermi e sul rinvenimento delle uova e delle proglottidi del verme nelle feci.


Le importantissime funzioni del calcio sono la partecipazione alla coagulazione del sangue


La chetonemia è il livello misurabile dei corpi chetonici presenti nel sangue


Con la BSE (Bovine Spongiform Encephalopathy) mucca pazza diversi paesi hanno bloccato le importazioni di carne britannica e hanno già provveduto a costituire delle commissioni di studio.


Le diete ad alto contenuto di grassi, e soprattutto di acidi grassi saturi, di cui sono particolarmente ricchi gli alimenti di origine animale, oltre agli oli di palma e di cocco, sono fra gli alimenti che maggiormente contribuiscono ad innalzare la colesterolemia.


   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.