Contattaci

Cure per il morbo di parkinson, trattamenti per alleviare i disturbi associati al morbo di Parkinson. Farmaci usati nella cura per il morbo di parkinson.

Definizione medica del morbo di parkinson, disturbi connessi al morbo di parkinson, stadi della malattia, credenze popolari
Il morbo di Parkinson, caratterizzato principalmente da tremore del corpo e disturbi dei movimenti volontari, è una malattia che probabilmente ha afflitto l'umanità da sempre, tuttavia è stata identificata soltanto nel secolo scorso e oggi porta il nome dell'uomo che per primo cominciò a studiarla approfonditamente.
James Parkinson, un medico generico che praticava la professione a Shoreditch, nell'East End di Londra, pubblicò il suo Essay on thè Shaking Palsy (Saggio sulla paralisi agitante) quando aveva già sessantadue anni. La sua breve monografia, che resta un classico della letteratur [LEGGI RESTANTE]



Convivere con i sintomi più gravi associati al morbo di parkinson: tremore, rigidità, Disturbi dell'equilibrio , lentezza dei movimenti
II disturbo più comunemente associato al morbo di Parkinson è il tremore, anche se in realtà, con l'insorgere dei primi sintomi, quasi la metà dei pazienti, non lo manifesta affatto. Presto o tardi il tremore sarà tuttavia la caratteristica peculiare e il sintomo più evidente della malattia nella grande maggioranza dei soggetti che ne sono colpiti. Si accompagna di solito, contribuendo a complicare le condizioni dei pazienti, ad altri due disturbi fondamentali del morbo di Parkinson: la rigidità dei muscoli e la lentezza dei movimenti.

Tremore

II tremor [LEGGI RESTANTE]


Di quali farmaci si avvale la cura e il trattamento del mordo di Parkinson?
II morbo di Parkinson è una patologia che di solito colpisce maggiormente nella mezza età o in vecchiaia. I normali problemi della vecchiaia spesso coincidono con le manifestazioni del morbo di Parkinson più difficili da trattare. I parkinsoniani più anziani possono essere affetti dalla malattia da lungo tempo, e oltre ad aver sviluppato le complicazioni dovute a terapie prolungate, con molta probabilità avranno sviluppato anche i tipici disturbi associati alla vecchiaia come l'artrosi, il peggioramento della vista, problemi alla prostata e magari una respirazione faticosa causata da disturbi a [LEGGI RESTANTE]


Il morbo di parkinson può rendere più difficoltoso l'individuazione di alcune malattie come l'artrite reumatoide e l'osteoartrosi.
Questi termini sono usati per definire due patologie molto diverse tra loro: l'artrite reumatoide e l'osteoartrosi. L'artrite reumatoide, pur essendo una malattia relativamente poco diffusa, può presentarsi associata al morbo di Parkinson. L' osteoartrosi, invece, è talmente comune che, in pratica, colpisce quasi tutte le persone al di sopra dei sessant'anni, con sintomi quali una fastidiosa rigidità del collo o delle spalle e, talvolta, dolori alla schiena. Frequenti sono anche i disturbi alle anche e alle ginocchia, soprattutto nei soggetti sovrappeso. Quando la rigidità e le limitazioni motorie date d [LEGGI RESTANTE]







Letture correlate:

   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.