Contattaci
Medicina 33 è un portale di medicina on line e Salute: Alimentazione, Dermatologia, Diabetologia , Sessuologia.
Sei in: HOME

Quali sono gli effetti dell'alcol sulla guida? In che percentuale l'alcol è causa degli incidenti?
E' ormai noto che l'alcool agisce direttamente sui centri nervosi, provocando nell'individuo che si trovi sotto il suo effetto, una diminuzione delle capacità di controllo delle proprie azioni, ed un aumento invece dell'imprudenza e sventatezza, causate dalla rimozione degli effetti inibitori da parte delle bevande alcooliche; a questo va' aggiunto che i riflessi sono notevolmente rallentati e che la capacità di percezione è gravemente compromessa, specie per quanto riguarda la zona marginale del campo visivo dove è necessario un altissimo livello di controllo per la sicurezza della guida. A quest [LEGGI RESTANTE]



Come si ottengono le sigarette? Quali sono le sostanze dannose per la saluta presenti nelle sigarette?
La pianta del tabacco appartiene al genere nicotiana, che fa parte della famiglia delle solenacee, nella quale ci sono circa 50 specie, che possono essere ritrovate in America tropicale (a zona temperata), in Australia, nelle isole del Pacifico e della Sonda. Importante nel genere nicotiana sono la nicotiana tabacum e la nicotiana rustica, danno rispettivamente tabacco da fumo e tabacco da fiuto. Entrambe sono piante erbacee, aromatiche, che crescono in climi temperati (i semi di esse si sviluppano a temperatura di 13° - 14° C) e sono sensibili al freddo, alla siccità e all'umidità. La nicotian [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le complicazioni che possono scaturire dall' insufficienza venosa?
L'insufficienza venosa non trattata evolve inesorabilmente verso l'aggravamento. Quest'evoluzione non si compie in silenzio e se non avete voluto prestar ascolto al campanello d'allarme che il vostro organismo ha suonato più volte chiedendo soccorso... i danni potrebbero essere maggiori. Le complicazioni impiegano anni prima di manifestarsi come alterazioni serie e irreversibili, tanto che avreste avuto tutto il tempo per curarvi e in tal modo evitarle. Quali sono queste complicazioni?

Aggravamento dei dolori e dell'impotenza funzionale
Semplice fastidio all'inizio, il dolore venoso si [LEGGI RESTANTE]


Prevenire le varici camminando e curando la muscolatura delle gambe.
Funzione delle vene è quella di ricondurre al cuore il sangue che viene drenato dai tessuti. Questo sangue è povero di ossigeno in quanto i tessuti, cui è indispensabile per le loro funzioni vitali, l'hanno in gran parte consumato (l'ossigeno, come ben sapete è indispensabile alla vita). Giunto al cuore il sangue venoso è sospinto dalle contrazioni cardiache nei polmoni dove potrà riossigenarsi a contatto dell'aria introdotta con la respirazione. E in tal modo continua il ciclo meraviglioso della vita. Nell'arto inferiore esistono due sistemi venosi:

• un sistema venoso profondo che non [LEGGI RESTANTE]


Da cosa viene regolato il senso di appetito e sazietà? Quali sono le categorie di persone che rischiano maggiormente di diventare obese?
Scientificamente per obesità si intende un aumento del peso corporeo superiore del 10% a quello ritenuto statisticamente normale per un soggetto di una determinata età, sesso e taglia. Ad esempio, un uomo di 40 anni, alto un metro e settanta deve pesare con i suoi indumenti circa 70 kg: un peso superiore a questo del 10% deve essere considerato come la manifestazione di una obesità iniziale. Le corrispondenze taglia-peso per le differenti età e per i due sessi consentono di definire rapidamente le condizioni di un soggetto in rapporto ai vari parametri presi in esame. L'obesità dipende raramente da una [LEGGI RESTANTE]


Regole principali per un corretto allattamento. Insieme di aspetti da considerare durante l'allattamento del neonato.
Perché l'allattamento materno sia ben condotto, occorre attenersi ad alcune regole. Anzitutto attaccare il bambino al seno a intervalli regolari osservando, nel limite del possibile, l'orario per le poppate. Queste potranno essere 6 al giorno nei primi due mesi e 5 al giorno dal terzo mese in poi. Occorre poi misurare la durata delle poppate (15-20 minuti in media) e controllare di quando in quando la quantità di latte somministrata pesando il bambino. Bisogna anche pesare il bambino almeno una volta alla settimana e controllare i progressi del suo peso. Un aumento regolare, ne scarso, ne ec [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le funzioni di un nutrizionista e quali quelle di un dietologo ?
Da un programma nutrizionale non ci si deve mai aspettare una ricompensa a breve termine sotto forma di risultati straordinari raggiunti in pochissimo tempo. Per questo ci si deve proporre di seguire un'alimentazione più equilibrata e di ricercare la propria nutrizione ideale per il solo piacere di depurare l'organismo e di ampliarne le capacità; che si ottengano o meno risultati deve essere irrilevante. Tra l'altro, per quale motivo non si dovrebbe conseguire una forma fìsica ottimale se si sta ricercando come rispettare i propri fabbisogni? È solo una questione di tempi individuali. L'alimentazione u [LEGGI RESTANTE]


Igiene del sonno: quali sono le abitudini per un sonno salutare nei giovani e negli anziani?
C'è chi ricorre ai sonniferi, alla tisana di camomilla, alla compressa di ansiolitico o al bicchiere di latte tiepido. Pochi considerano che bisogna, prima di tutto, rendere l'ambiente della stanza da notte comodo e più razionale il letto. Ancora meno sono quelli che mostrano preoccupazione per il materasso o il tipo di cuscino da mettere sotto la testa. Insomma, ci sono gli insonni per un "disguido interno", ma ci sono anche quelli che passano le ore della notte in una sorta di dormiveglia, perché hanno riservato poca attenzione a fattori esterni. Letti, materassi, cuscini, abbigliamento inadatto posson [LEGGI RESTANTE]


Come scegliere il cuscino e il materasso per dormire bene?
Per dormire bene è importante organizzare con attenzione il luogo in cui si trascorreranno le ore della notte. La stanza da letto, come abbiamo visto, dovrà essere silenziosa, ben esposta come orientamento in modo che la testa di chi dorme sia orientata a levante ed i piedi a ponente, giacché mettendosi sull'asse magnetico terrestre si favorisce la qualità del sonno entrando facilmente negli stadi più profondi. Passando l'equatore la direzione però dovrà essere invertita: a Rio de Janeiro si dormirà con la testa rivolta verso sud. Di grande importanza è però anche il materasso che, come il cuscino, [LEGGI RESTANTE]


Pesce truccato con il collirio e l'ammoniaca e venduto per fresco. Come riconoscere il pesce fresco?
Per riconoscere il pesce fresco esistono facili accorgimenti. L'occhio deve essere sporgente e lucentissimo. Qualcuno afferma che in certi ristoranti e presso alcuni pescivendoli si usa mettere qualche goccia di collirio nell'occhio del pesce, per farlo apparire freschissimo... Forse non è vero, ma certo è che con il pesce non si sta mai abbastanza attenti. Anche le squame devono essere lucenti, le branchie dal rosa vivo al rosso chiaro, mai però rosso scuro o brunastro. La carne deve essere soda al tocco. Se il pesce è merluzzo, dentice, cefalo o orata, deve avere il ventre bianco e fermo. La te [LEGGI RESTANTE]


Ogni quanto va effettuata la pulizia del frigorifero?
La pulizia del frigorifero si deve fare una volta al mese. Prendete una grossa scatola di cartone di cui riempite il fondo con giornali, strappati foglio per foglio e piegati in modo da formare una superficie isolante, cioè una specie di cuscino d'aria. Fate lo stesso anche per le pareti dello scatolone. Quindi riponete sul fondo, con ordine, vasi, vasetti, recipienti, contenitori, scatole, e avvolgete quanto è riposto nei vari cassetti e scomparti in fogli di giornale. Ritroverete subito ogni cosa al momento di rimettere a posto la roba. Frattanto avrete fatto scaldare due grandi pentoloni di acqu [LEGGI RESTANTE]


Come eliminare o attenuare i cattivi odori in cucina ?
Odori (che non sono tutti necessariamente profumi) e rifiuti sono inevitabili in cucina. Come eliminare i cattivi odori in cucina, o perlomeno come mitigarne gli effetti? Per rifiuti intendiamo qui soprattutto quelli che, nonostante ogni attenzione, finiscono egualmente per andare nel lavello, ingorgandolo. (Per i rifiuti, diciamo cosi « normali », ci sono le normali portaimmondizie: vi consigliamo quelle di plastica, a pedale, con il secchiello interno asportabile; e vi ricordiamo che tutti i portaimmondizie vanno foderati con fogli di carta di giornale, se non si possiede il tipo che, al posto d [LEGGI RESTANTE]


Diabete e gotta, due problemi legati ad un cattivo funzionamento del metabolismo.
Nonostante tutti gli errori di nutrizione che si compivano in passato, la buona tradizione culinaria (e sottolineamo « buona ») ci offriva nondimeno una possibilità di alimentazione da poter persino essere considerata sana per le condizioni di vita di un tempo. Il fatto è che una volta la vita era meno complicata, meno neurotizzata, più serena. Una volta non c'era la preoccupazione del lavoro, dei mezzi di trasporto, del traffico cittadino, e tutti gli altri problemi che oggi irritano e tendono i nervi. Una volta si faceva più moto e si respirava, invece di smog, aria sana. Oggi l'operaio passa la gior [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le modifiche che subiscono gli alimenti durante la cottura? Cosa accade cuocendo gli alimenti in maniera sbagliata?
II caldo o, più esattamente, quella forma di energia che si chiama calore, ha un'enorme influenza sui cibi; basta pensare che li cuoce... Ma cos'è la cottura? Come si è detto poco fa, quando si « mette su » un pezzo di carne ad arrostire o quando si fa friggere un uovo neppure ci si immagina quanto complesso sia il processo di cottura: cucinare è un fatto talmente ovvio e naturale! Invece l'argomento è affascinante, e merita qualche pagina.

COS'È E A COSA SERVE LA COTTURA
Cerchiamo, innanzi tutto, di dare una definizione un po' precisa al termine corrente di cottura: lo potremo [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le abitudini che aiutano ad addormentarsi più velocemente: un bagno caldo e cibi leggeri prima di andare a letto possono aiutare tanto contro l'insonnia.
Una tecnica per catturare il sonno che non arriva è anche quella di farsi un bagno. Si può mantenere l'acqua a temperatura corporea (36, 37 gradi) e rimanere immersi da 10 a 40 minuti. Un sonnifero naturale che possono sperimentare tutti, anziani compresi, perché non mette sotto sforzo il sistema cardiocircolatorio e induce un profondo rilassamento muscolare e psicofisico. Un po' di attenzione in più per il bagno caldo, quello in cui la temperatura dell'acqua è compresa tra i 38 e i 40 gradi. Su alcune persone ha un effetto molto rilassante. Ma non deve essere prolungato oltre i 10 minuti [LEGGI RESTANTE]


Cosa fare quando un bambino è costretto a letto dalla malattia?
Logicamente restringiamo il discorso al bambino sano quando si ammala. Il discorso più ampio e bruciante su un bambino ammalato in forma cronica richiederebbe una trattazione molto più ampia. È necessario prima di tutto distinguere i piccoli malati sotto i tré anni (che subiscono la malattia senza ben rendersi conto di quanto sta loro accadendo e tuttavia registrano il fatto traumatizzante del dolore fisico, della immobilità, e ancor più della eventuale separazione dalla madre) dai bambini più grandi che possono (più o meno) rendersi conto di quanto succede loro e quindi possono essere maggio [LEGGI RESTANTE]


Quali sono i postumi di frattura nasale?
I postumi di frattura nasale male consolidata sono di natura estetica e funzionale. Tra i primi vanno incluse le alterazioni morfologiche della piramide nasale (presenza di gibbo sul dorso, deviazione della punta, asimmetrie delle narici, infossamento del dorso nasale, appiattimento della punta, allargamento della radice del naso); contenimenti fibrosi sottocutanei di frammenti osteo-cartilaginei sono i difetti più comuni. Tra i secondi comprendiamo le stenosi respiratorie di una o entrambe le fosse nasali, da deviazione stabilizzata del setto o da sinechie, cioè aderenze tra la mucosa del [LEGGI RESTANTE]


Rinoplastica estetica: durata dell'intervento ed età migliore per sottoporsi ad un intervento di rinoplastica.
La rinoplastica estetica consiste nel modificare la forma del naso quando essa sia considerata non gradevole; questa modifica può avvenire correggendone la dimensione, la forma, e si parlerà allora di rinoplastica correttiva, o aggiungendo delle sostanze nel dorso del naso, quando il naso sia insufficientemente sviluppato, come per il cosiddetto naso a sella, e si parlerà allora di rinoplastica additiva. Esiste poi, ma non siamo più nel campo della pura estetica, una plastica per la ricostruzione di un naso che, per cause diverse, ha subito gravi traumi o addirittura un'amputazione.

Tra i [LEGGI RESTANTE]


Correzione degli inestetismi del mento con la mentoplastica.
I tipi di intervento per modificare la forma del mento sono diversi a seconda del difetto, dell'anomalia che si vuoi correggere. Sovente poi un difetto del mento è legato ad un difetto, più o meno pronunciato, del naso, per cui noi tendiamo a fare contemporaneamente la correzione del naso e del mento, ossia una profiloplastica. Comunque i difetti più comuni e sui quali si può intervenire con una mentoplastica sono il mento sfuggente e il mento troppo lungo, prominente rispetto al naso; nel primo caso, il più facile e quello che da risultati più brillanti, noi parleremo di mentoplastica ad [LEGGI RESTANTE]


Le cause neonatali, postnatali e prenetali del sordomutismo. Le cure che possono alleviare i disagi causati dal sordomutismo.
II sordomutismo è quella particolare condizione per cui un bambino nato sordo o divenuto sordo entro i primi due anni di vita, non impara a parlare, benché da un punto di vista anatomico e funzionale i suoi organi fonatori, come la laringe, la lingua, la bocca e il naso, siano perfettamente efficienti. L'apprendimento del linguaggio è infatti legato alla percezione delle parole e alla loro ripetizione. Il bambino completamente sordo o per lo meno con una ipoacusia bilaterale di almeno 65 decibel, e cioè incapace di udire anche la voce urlata, nei primi mesi di vita differisce poco da un bam [LEGGI RESTANTE]


Il reumatismo articolare acuto: sintomi ed esami.
Che caratteristiche presentano le articolazioni in corso di reumatismo articolare acuto?
Innanzitutto va detto che non sempre le articolazioni sono interessate (questo spiega l'elevato numero di casi di reumatismo articolare acuto non diagnosticati). Nel caso si abbia la patologia articolare, vi può essere poliartrite migrante, che è l'aspetto più tipico della patologia articolare del reumatismo articolare acuto.

Che cosa si intende per poliartrite migrante?
Significa che le articolazioni, sedi del processo infiammatorio, sono compromesse in modo successivo: appena il [LEGGI RESTANTE]


Cos'è l'afachia? Come vede l'afachico? Come si corregge l'afachia?
È quella condizione in cui l'occhio è privo del cristallino. L'afachia è in genere di origine chirurgica (asportazione del cristallino opacato, cioè della cataratta), ma anche di origine traumatica.

Come vede l'afachico?
L'asportazione del cristallino e quindi di una lente fortemente convergente (circa 22 diottrie) determina la comparsa di una ipermetropia elevata con conseguente allungamento di tutte le distanze focali. La visione è pertanto confusa sia da vicino che a distanza; questa alterazione è resa ancor più grave dall'astigmatismo corneale residuo all'intervento chirurgico [LEGGI RESTANTE]


Quali sono le fratture più gravi? Fratture della colonna vertebrale, frattura del bacino e frattura del femore.
Fra le fratture più gravi sono da ricordare quelle della colonna vertebrale, del bacino e del femore. La frattura della colonna vertebrale riveste un carattere di particolare gravita giacché contiene il midollo spinale, sede di centri nervosi estremamente importanti: quando la lesione midollare è così grave da interrompere completamente le vie nervose, si ha come conseguenza la paralisi di tutta la parte del corpo che sta sotto al livello della lesione. Da questo punto di vista le lesioni più temibili sono quelle che si verificano nella porzione più alta della colonna vertebrale. La frattura pu [LEGGI RESTANTE]


Bambino e male agli occhi, cosa fare ?
C'è da preoccuparsi se un bambino dice che gli fanno male gli occhi?
« Direi senz'altro di sì. Il dolore oculare può essere legato a una anomalia funzionale o a un disturbo organico oculare vero e proprio oppure può essere legato a cause esterne. Il bambino può avere una sinusite di un seno frontale e, poiché lateralmente al seno frontale passa la terza branca del trigemino che innerva l'occhio, la sinusite frontale si irradia alla terza branca del trigemino, dando luogo a una nevralgia del trigemino, e l'occhio è il primo a risentirne con un dolore oculare anche abbastanza forte. Anche u [LEGGI RESTANTE]


Sordità infantile: sintomi e cause.
La sordità infantile costituisce un grave pericolo per lo sviluppo dell'individuo giacché non solo limita o annulla la capacità di comunicare con gli altri, ma minaccia anche di compromettere l'evoluzione stessa della personalità. È quindi di importanza fondamentale riconoscere immediatamente il bambino con problemi d'udito in modo di intervenire subito e permettergli una crescita normale.

Quali sono le cause di sordità infantile?
« Le cause capaci di provocare la sordità in un bambino si possono dividere in due grandi gruppi: ereditarie e acquisite. Rispetto poi al periodo d [LEGGI RESTANTE]


Sordità da rumore: come il rumore può causare la sordità?
Quando il rumore si accompagna ad una vibrazione meccanica, la sua azione lesiva è molto maggiore; anche le condizioni in cui si svolge il lavoro hanno molta importanza nel favorire l'azione traumatizzante dei rumori; ricorderemo che il lavoro all'aperto compromette meno l'udito di quello al chiuso, mentre un'azione di difesa può essere compiuta dall'uso di sostanze o di costruzioni antiriverberanti per evitare i fenomeni di eco. Certamente, esiste una predisposizione costituzionale che spesso si trasmette in forma ereditaria. Inoltre hanno una notevole importanza, quale fattore favorente, l'età (dopo i [LEGGI RESTANTE]


Tumore al seno HER2+: la terapia si fa sempre più mirata.
Identificata all’Istituto dei Tumori di Milano una doppia firma molecolare per individuare le pazienti su cui trastuzumab ha maggiori probabilità di funzionare, anche grazie al contributo dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Le cure mirate contro il tumore al seno HER2+ potranno presto essere prescritte in maniera più selettiva, individuando in anticipo i casi che risponderanno meglio alla terapia con trastuzumab (Herceptin). L’etichetta HER2+, che caratterizza il 15-20% dei circa 31.000 carcinomi della mammella che ogni anno vengono diagnosticati nel nostro Pae [LEGGI RESTANTE]


Tumori della pelle: anche i Parlamentari hanno le loro macchie.
Presentati a Roma i risultati della giornata di screening sui tumori cutanei promossa da Euromelanoma, che ha coinvolto 70 parlamentari. Rappresentanti delle Istituzioni e specialisti dermatologi fanno il punto sulle strategie per contrastare i tumori della pelle in preoccupante aumento. Sotto i riflettori anche le cheratosi attiniche, lesioni tumorali precoci, che se non curate per tempo possono degenerare in tumori della pelle non-melanoma. Necessarie campagne di prevenzione basate su screening diagnostici e terapie appropriate per tutelare la popolazione e contenere i costi per il Serviz [LEGGI RESTANTE]


Prevenzione e diagnosi precoce dei tumori della pelle: una priorità per l’agenda della politica sanitaria
L’incidenza dei tumori della pelle è in costante aumento: per sensibilizzare popolazione e Istituzioni su questo problema Euromelanoma ha organizzato nel 2012, di concerto con la Camera dei Deputati, uno screening che ha coinvolto Parlamentari di tutti gli schieramenti. I risultati sono stati recentemente pubblicati dall’autorevole International Journal of Dermatology: qual è l’importanza di questa iniziativa e quali i dati emersi? L’obiettivo dell’iniziativa, che ha coinvolto ben 70 Parlamentari italiani, è stato quello di sensibilizzare su queste tematiche così importanti i decisori politici [LEGGI RESTANTE]


Tumori della pelle non-melanoma
Un’eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette (UV), in particolare a quelle solari, è in grado di indebolire il sistema immunitario cutaneo e di danneggiare le cellule della cute, alterandone il materiale genetico (DNA). Quando tali alterazioni divengono troppo severe, i sistemi di riparazione delle cellule cutanee non riescono a eliminarle, permettendo così il trasferimento d’informazioni sbagliate alle cellule figlie. Se poi queste continuano a loro volta a dividersi senza nessun ostacolo, possono trasformarsi e determinare, nel corso del tempo, lo sviluppo di tumori cutanei. Il più pericol [LEGGI RESTANTE]


Cheratosi attinica: fattori di rischio,profili di rischio, istopatologia.
La cheratosi attinica è una lesione neoplastica epiteliale cutanea che si sviluppa spontaneamente come conseguenza di un’esposizione prolungata ai raggi ultravioletti (UV): la sua insorgenza è quindi correlata, più che all’avanzare dell’età, all’effetto cumulativo dell’esposizione ai raggi solari o ad altre fonti UV come i lettini abbronzanti. Le lesioni possono evolvere in carcinoma squamocellulare invasivo. Per questo motivo esse vanno diagnosticate e trattate precocemente.

Etimologia
Il termine cheratosi attinica, coniato nel 1958 da Pinkus, significa “condizione” [LEGGI RESTANTE]


Quanti sono i malati rari in Italia e soprattutto come vanno assistiti?
A queste domanda cerca di rispondere Uniamo, Federazione italiana malattie rare onlus, portando avanti un progetto la cui denominazione è “Conoscere per assistere”.

Secondo l'ultimo rapporto presentato alla camera sarebbero tra i 450mila e i 670mila gli italiani ad essere affetti da una rara malattia, pari all'1,1% della popolazione. Purtroppo a doverne pagare i costi economici e sociali di assistenza della persona con malattia rara sono in primo luogo le famiglie.

Dallo studio infatti emerge la mancanza e la carenza di alcune prestazioni nella rete dei servizi a livello territori [LEGGI RESTANTE]


Pro e contro dell'uso del ciuccio. Quando l'uso del ciuccio diventa abuso.
Sull' opportunità di lasciar usare il ciucciotto ai bambini si sentono opinioni discordi: c’è chi lo ammette e chi è contrario. Per decidere bisogna considerare anche il punto di vista del bambino. È curioso notare come su molti particolari inerenti la cura e l’educazione di neonati e bambini piccoli si creino spesso degli schieramenti opposti, Ciascuno dei quali sostiene una propria idea con un calore a volte sproporzionato alla causa. Allattamento al seno o artificiale? A orari fisso a richiesta? Svezzamento precoce o tardivo? Succhiotto si o succhiotto no? Quello che ogni madre ha sempre fat [LEGGI RESTANTE]


Come difendersi da un'aggressione: grazie al proprio intuito molte donne hanno evitato il peggio.
Non esiste un modo di comportarsi più efficace di altri di fronte al pericolo di essere violentate. Di fronte a un tentativo di aggressione la cosa migliore è probabilmente quella di seguire l’intuito. Ci sono donne che si sono salvate urlando e lottando con tutte le loro forze, altre che sono riuscite a far scattare il contatto umano e a far ragionare l’assalitore, altre ancora che si sono salvate sentendosi male: dipende da molti fattori imponderabili. E in certi casi non si può fare niente.

Può comunque essere utile per difendersi da un'aggressione:

seguire un corso [LEGGI RESTANTE]


Il torcicollo può avere diverse cause e può essere di diverse tipologie dalle più comuni alle più rare.
Nella gran parte dei casi, il torcicollo è l’espressione d’una affezione banale a carico della muscolatura del collo; raramente s’incontrano forme assai più serie, vere e proprie deformazioni fisiche. Con il termine molto significativo di torcicollo si intende in senso stretto l’atteggiamento viziato del capo che risulta deviato lateralmente. In senso lato, poi, si usa definire come torcicollo una serie di affezioni dolorose a carico della muscolatura del collo, che rendono particolarmente difficili i movimenti del capo di rotazione laterale. Questi movimenti sono prevalentemente assicurati [LEGGI RESTANTE]


Esercizi di rilassamento per imparare ad ascoltare il proprio corpo
Anche se non si ha l'esigenza, per motivi di salute o per desiderio di perfezione spirituale, vale comunque la pena di praticare da soli degli esercizi di rilassamento e di meditazione. Non occorrono doti particolari; la pratica regolare è condizione sufficiente (e necessaria) per giungere a padroneggiare gli esercizi. Le uniche condizioni sono dunque la regolarità e la costanza (pochi minuti, ma tutti i giorni alla stessa ora) e la voglia di ritagliare uno spazio di silenzio e di concentrazione da giornate che sono troppo spesso riempite di pensieri e di azioni rivolti esclusivamente all’esterno. [LEGGI RESTANTE]


Esercizi di meditazione per migliorare la concentrazione e controllare la mente.
Quante volte non riusciamo a scacciare un pensiero dalla testa, oppure la nostra mente divaga e non riusciamo a concentrarci? E come se fossimo pensati dai nostri pensieri anziché pensarli. Con la meditazione si ottiene il controllo della mente ma il primo passo consiste nell'opporre una resistenza passiva ai pensieri che distraggono la concentrazione. A tale scopo è utile questo esercizio. ll risultato voluto si ottiene naturalmente con la pratica.

All'inizio 5 minuti al giorno sono più che sufficienti.

1. Sedete in posizione comoda ma con la spina dorsale ben dritta, le braccia e [LEGGI RESTANTE]


Non è facile essere un buon ascoltatore. La maggioranza delle persone non ha mai imparato quest'arte, ma bisogna riuscire a capire che si può aiutare qualcuno soltanto ascoltandolo.
Ascoltiamo ciò che la gente dice nelle diverse occasioni. Normalmente in una banale conversazione quotidiana ascoltare, anche con un minimo di attenzione, ciò che viene detto e rispondere è sufficiente. Ma vi sono alcune altre circostanze, per esempio i casi in cui qualcuno ha difficoltà ad esprimersi o cerca di definire in termini razionali un problema emotivo, che è necessario ascoltare a livelli molto più profondi. Ascoltare veramente è un'attività abbastanza difficile, che richiede uno sforzo sincero di concentrazione. Un buon ascoltatore non è semplicemente qualcuno che non interrompe o cerca [LEGGI RESTANTE]







   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.